Sanzioni a Khamenei, Teheran chiude i canali diplomatici

La strategia della pillola dorata adottata dagli americani sembra non aver funzionato con il governo iraniano, tutt'altro che propenso a rassegnarsi alle sanzioni imposte direttamente all'ayatollah Khamenei, pur a fronte di un canale di dialogo lasciato aperto dagli Stati Uniti, sia stando alle parole di Donald Trump che del consigliere per la Sicurezza nazionale John Bolton. Da Teheran non...

Respinto il ricorso di Chamisa, Mnangagwa è presidente

Eta ufficialmente per iniziare, stavolta a tutti gli effetti, l'era di Emmerson Mnangagwa come nuovo presidente dello Zimbabwe. La Corte costituzionale, infatti, ha respinto il ricorso presentato dal suo avversario, Nelson Chamisa, il quale lamentava presunti brogli in fase di conteggio delle schede al termine di quella che è stata la prima storica elezione dopo trent'anni di presidenza Mugabe. La decisione...

Un bambino su 10 in fuga vittima di abusi sessuali

Il 10% dei bambini giunti in Uganda in seguito alla fuga dalla Repubblica Democratica del Congo afferma di aver subito uno stupro durante il viaggio. Lo denuncia Save the Children dopo una ricerca nella quale sono stati ascoltati 132 rifugiati tra i 10 e 17 anni. Bambini che fuggono principalmente dalla fame: è il problema principale per l’81% di loro. Più di 1 su 2 (il 53%),...

McCain, 'no' ad Haspel ma un funzionario lo deride

Continua a far discutere la proposta del presidente Trum di nominare Gina Haspel alla guida della Cia. Una scelta che, in particolare, lo ha messo faccia a faccia con il sentaore repubblicano (nonché ex candidato alla presidenza durante le elezioni del 2008) John McCain, fra i più strenui nell'opporsi alla nomina dell'agente americano alla guida dell'Intelligence degli States. Per...

Vertice antiterrorismo a Bruxelles: Europa mai così unita

È fitta l’agenda degli incontri dei vertici mondiali uniti nella lotta al terrorismo. Si sono incontrati oggi a Bruxelles i ministri degli esteri europei, che hanno discusso in particolare delle misure da prendere per rafforzare la sicurezza interna. L'incontro non ha portato ad alcun provvedimento concreto, ma ha sottolineato la gravità della situazione nel vecchio continente. La sfida unisce...

Terremoto Gb: via Davis e Johnson

Terremoto politico nel Regno Unito.  Il governo guidato da Theresa May perde due pezzi da novanta, prima il ministro per la Brexit, David Davis (sostituito da Dominic Raab) e quello degli Esteri, Boris Johnson.  Choc politico Entrambi hanno lasciato in dissenso con la linea immaginata dalla premier per la futura relazione tra Regno Unito e Unione Europea, un piano considerato troppo...

Il Giappone conferma la fiducia a Shinzo Abe, due terzi della Camera con lui

Shinzo Abe ha vinto la scommessa sulla "fedeltà" del suo popolo: dopo aver sciolto la Camera Bassa in anticipo, rischiando pareccho a livello politico, le elezioni di oggi gli danno ragione. Secondo gli exit poll della tv pubblica Nhk, i Liberal Democratici del premier si sarebbero assicurati tra i 275 e i 306 seggi e l'alleato New Komeito tra...

Parziale dietrofront dell'Austria

Si tratta di qualcosa che ovviamente intendiamo realizzare soltanto in stretta cooperazione con l’Italia e con il governo di Roma". Smorza i toni il neo cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, a proposito dell'ipotesi di concedere la doppia cittadinanza - italiana, che già possiedono, e austriaca - ai cittadini della Regione dell'Alto-Adige che si siano dichiarati appartenenti al gruppo linguistico tedesco....

La vittima presenterà ricorso

Dopo la Procura, anche la difesa della vittima presenterà ricorso, nei prossimi giorni, contro la sentenza ritenuta troppo lieve nei confronti di cinque uomini che due anni fa, durante la festa di San Firmin, stuprarono una ragazza di 18 anni a Pamplona. Secondo quanto annunciato dai media locali, fra cui El Pais, il ricorso è stato annunciato dall'avvocato Miguel...

Orban dichiara guerra a Soros

Se non è una dichiarazione di guerra poco ci manca. A poche ore dalla rielezione a premier dell'Ungheria, Viktor Orban mette nel mirino George Soros, finanziere ungaro-americano, annunciando l'approvazione di un pacchetto di misure restrittive nei confronti delle sue ong.  Sovranismo Il giorno dopo aver incassato una vittoria schiacciante (il suo partito Fidesz è al 49% dei voti, quasi 30 punti...

Bollettino Covid: 2.407 nuovi casi, 44 decessi

I nuovi casi di positività al Covid registrati un giorno scendono rispetto a 24 ore prima, mentre salgono i decessi. Intanto nel nostro Paese...