Warren e Harris, tutto il rosa della corsa Dem

Archiviate i primi due round di dibattiti, i candidati del Partito democratico americano fanno i primi conti sui risultati ottenuti. O su quelli persi. C'è chi esce con le ossa rotte e, incredibilmente, sono i favoriti dai bookmakers. Chi si aspettava Beto, si trova di fronte una figura lontana anni luce dal fulmine di guerra delle statali in Texas, vedendosi...

“Così riparte la corsa agli armamenti”

La sospensione unilaterale del Trattato sulle armi nucelari a medio raggio (Inf) da parte americana segna uno nuovo passaggio nel progressivo deterioramento dei rapporti fra Stati Uniti e Russia. Cosa comporta questo a livello di equilibri globali? Ci troviamo sull'orlo di una nuova Guerra Fredda? Ne abbiamo parlato con il prof. Aldo Ferrari, docente di storia della Russia all'università Ca'...

Una lettera minaccia il disgelo Usa-Nord Corea

Torna a salire la tensione fra Washington e Pyongyang dopo che all'amministrazione Usa è stata recapitata una lettera i cui toni sono stati giudicati "bellicosi" dalle autorità americane. "Toni bellicosi" I contenuti della missiva, arrivata venerdì scorso, non sono stati divulgati ma, mostrati a Donald Trump, hanno portato alla cancellazione della visita del segretario di Stato, Mike Pompeo, e all'ammonimento circa l'insufficienza...

Xi aTrump: “Dialogo al più presto”

Nel corso di una telefonata con Donald Trump, il presidente cinese Xi Jinping ha chiesto "al più presto" dialogo e negoziati per risolvere la crisi nella penisola coreana.A dare conto della conversazione tra i due leader è stata l'emittente statale del Dragone, China Central Television, secondo cui Trump e Xi hanno parlato anche dei rapporti bilaterali economici.   Aperture L'appello di Pechino arriva...

Purghe silenziose: dopo il sindaco di Istanbul tocca a quello di Ankara

C'è chi le chiama "purghe silenziose" anche se ufficialmente si tratta di dimissioni per il "bene del partito", cioè l'Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan. Una resa dei conti interna costata la poltrona al sindaco di Istanbul, il potentissimo Kadir Topbas, dopo più di 13 anni e tre vittorie di fila alle amministrative. E che ora potrebbe coinvolgere il primo cittadino...

VIRUS ZIKA: L’OMS DICHIARA L’EMERGENZA INTERNAZIONALE

Il virus Zika è "un'emergenza internazionale di salute pubblica". E' quanto ha deciso il comitato di esperti convocato dall'Oms, l'Organizzazione mondiale della Sanità, che ha dato l'annuncio durante una conferenza stampa a Ginevra. Proprio come accaduto per l'Ebola (dall'agosto del 2014), per la Polio (da maggio del 2014) e per l'influenza "suina", il virus Zika si è diffuso così...

Il dramma del Sahel: guerre e tensioni in una regione a secco

Non solo violenza ma anche una forte componente etnico-ideologica che rende la regione del Sahel uno dei quadri regionali più complessi del continente africano. Dai sanguinosi scontri tribali in Mali, fomentati dai focolai jihadisti, fino all’ormai perenne conflitto in Libia, la fascia di territorio fra il Mediterraneo e il Sahara continua a essere al centro di una forte escalation...

Tra Mao e Papa Francesco: ritratto della Cina 70 anni dopo

Cadde anche di martedì il 1 ottobre 1949, quando Mao Zedong promise a una nazione in stallo dopo il conflitto mondiale, di porsi come timoniere della sua rinascita. Settant'anni fa, non esisteva la Repubblica Popolare Cinese quale potenza in estrema ascesa, ma uno stato semifeudale, immenso e reduce dagli scontri civili. Oggi Pechino è blindatissima, mentre si appresta la liturgia di una narrazione di una potenza mondiale. Un'ascesa...

De Blasio scende in campo: obiettivo Trump

Di sicuro, il parterre democratico alle elezioni presidenziali del prossimo anno rischia di diventare il vero piatto forte, forse ancor di più del futuro confronto fra i candidati per la Casa Bianca. Ora in campo è sceso pure Bill De Blasio, sindaco di New York al secondo mandato, e democratico numero 23 a scendere in campo per sfidare il...

Arresto in Senato: scovata una spia nordcoreana

Clamorosa spy-story a Parigi. Un alto funzionario del Senato francese è stato arrestato dai servizi di informazione perché sospettato di spionaggio in favore della Corea del Nord: lo ha reso noto una fonte vicina all'inchiesta. L'uomo è stato fermato domenica sera nell'ambito di un'inchiesta aperta a marzo dalla procura di Parigi per "raccolta e consegna di informazioni potenzialmente in grado...

Referendum costituzionale, il “no” tiene il passo con il “sì”

L'iniziativa referendaria promossa dal Movimento 5 Stelle sul taglio dei parlamentari, pur se mossa da motivazioni sbagliate e sostenute da argomentazioni molto discutibili e...