Filetto di vitello all’arancia: una ricetta pregiata per un boccone da Re!

Il segreto di questo filetto è l'arancia, un ibrido antichissimo. E' infatti il risultato di un incrocio tra il pomelo e il mandarino vecchio di 4 mila anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:07
filetto vitello arancio
Filetto di vitello all'arancio

Il filetto di vitello è un taglio che si ricava da una sezione della parte bassa della schiena dell’animale e viene venduto intero o affettato in fette piuttosto alte. E’ una carne speciale essendo il più pregiato tra i tagli. Sul piano economico costa un po’ di più rispetto ad altri tagli, ma è perfetto per un’occasione speciale perché unisce sapore ed eleganza. La curiosità di oggi? L’arancia (detta nell’uso corrente anche “arancio”, come l’albero) é un ibrido antichissimo: è infatti il risultato di un incrocio di 4 mila anni fa tra il pomelo – il più antico agrume coltivato dall’uomo – e il mandarino.

Ingredienti per 4 persone:

1,5 kg di filetto di vitello
1 arancia (succo e buccia)
1 bicchiere di vino bianco
100 gr di farina
1 carota
1 scalogna
Rosmarino
1 costa di sedano
Olio
Sale
Pepe

Preparazione del filetto di vitello all’arancia

Fate un trito con tutti gli odori e soffriggere in padella con l’olio. Tagliare a fette il filetto, passarlo nella farina e metterlo nella padella del soffritto. Rosolare bene da entrambi i lati e sfumate con il vino bianco. Aggiungere il succo e la buccia di arancia tagliata a striscioline. Salare e finire di cuocere. Disponete infine sul piatto da portata e servite subito, ancora caldo. Da accompagnare magari con una bruschetta colorata e – per finire – una bella macedonia di frutta con cocomero tondo tondo. Il vino? Per il filetto all’arancia vi consigliamo un rosso fermo, secco, di medio corpo. E buon appetito!

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.