Milano, operaio perde la vita in cantiere

Seconda vittima sul lavoro a distanza di due giorni, dopo l'operaio di origini brasiliane che ha perso la vita a Torino il 26 gennaio scorso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:13

Seconda vittima sul lavoro a distanza di due giorni, dopo l’operaio di origini brasiliane che ha perso la vita a Torino il 26 gennaio durante i lavori in un edificio di religiose di Maria Santissima Consolatrice.

Cos’è successo

Secondo la ricostruzione della Questura, l’uomo, un operaio italiano di 57 anni, mentre si trovava su un cestello elevatore in un cantiere edile di via Spinola a Milano, è rimasto incastrato tra lo stesso cestello e lo stipite di una porta. L’uomo è morto alla clinica Sant’Ambrogio. Le indagini sono affidate alla Polizia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.