Brasile: arrestate 66 persone per il reato di propaganda elettorale

bambini
Da Rio de Janeiro il Tribunale ha annunciato che sono state arrestate 66 persone col reato di propaganda elettorale, vietata nel giorno di voto. Inoltre ben 1.733 urne elettroniche difettose sono state sostituite nei seggi durante il secondo turno delle elezioni brasiliane. La maggior parte degli arresti sono stati eseguiti nello stato di Rio de Janeiro. Tra le persone finite...

Fidesz: “Non cediamo a ultimatum del Ppe”

Si fa più serrato lo scontro tra Fidesz e il Ppe, di cui fa parte lo stesso partito del premier ungherese Viktor Orban. Condizioni Il capogruppo dei popolari e prossimo canditato alla presidenza della Commissione Ue, Manfred Weeber, ha imposto tre condizioni per assicurare a Fidesz la permanenza nel gruppo europarlamentare: interrompere la campagna anti Ue, scusarsi con gli altri partiti europei membri...

Russiagate, Senato Usa spicca mandato di comparizione per il generale Flynn

Un nuovo capitolo si aggiunge al - già complicato e per alcuni tratti misterioso - caso Russiagate, ossia i presunti contatti tra l'entourage del presidente Donald Trump e alcuni agenti russi. Contatti che verosimilmente avrebbero avuto come obiettivo quello di coordinare gli sforzi per danneggiare la campagna elettorale della candidata democratica Hillary Clinton. Scandalo che portò alle dimissioni del...

Nord Corea, missile sfiora il Giappone: convocato il Consiglio di sicurezza Onu

Stavolta Kim ha pericolosamente alzato il tiro (o abbassato, a seconda dei punti di vista): l'ultimo missile lanciato dalla Corea del Nord ha sorvolato infatti a 550 chilometri di altezza il Giappone, percorrendone 2700 prima di concludere la sua corsa al largo di Hokkaido, la più settentrionale delle quattro isole principali dell'arcipelago. Non si tratta di un'azione nuova, in quanto...

Fuentes arrestato in Guatemala

Il presidente internazione dell'Oxfam, Juan Alberto Fuentes, sarebbe stato arrestato in Guatemala per un caso di corruzione. Lo avrebbe annunciato l'ufficio del procuratore locale. Ex ministro delle finanze del Paese sudamericano, era stato nominato al vertice di Oxfam International nel 2015. L'inchiesta riguarda l'acquisto di autobus durante il suo mandato di governo, ha detto il funzionario anti-corruzione presso l'ufficio del pubblico...

Studenti scomparsi in Messico, trovate altre quattro fosse comuni

In Messico ancora si indaga sulla scomparsa di 43 studenti avvenuta 2 settimane fa. Le autorità locali avrebbero scoperto altre quattro fosse comuni. Ad annunciarlo è stato ieri il ministro della Giustizia messicano, Jesus Murillo Karam. Due giorni fa migliaia di persone sono scese in piazza per chiedere giustizia. Imponenti manifestazioni si sono tenute a Città del Messico, Oaxaca, Veracruz,...

Bambina violentata, i giudici tunisini sospendono l’autorizzazione al matrimonio riparatore

I giudici tunisini, a seguito delle proteste delle associazioni a tutela dei diritti delle donne e della presa di posizione ufficiale del ministero tunisino della Donna, hanno deciso di sospendere per il momento l'autorizzazione del tribunale del Kef al matrimonio di una 13enne incinta con il suo violentatore, un cugino di 21 anni. La decisione è stata presa in base...

Iraq, il premier al Abadi: “Al Baghdadi ferito gravemente”

Durante un bombardamento aereo nell'area di Al Qaim , Abu Bakr al Baghdadi sarebbe stato ferito in modo serio. La notizia è stata diffusa dal premier iracheno Haidar al Abadi. Il raid degli aerei della coalizione anti Isis ha colpito le postazioni del califfato nella zona di confine tra Iraq e Siria. Al Baghdadi si trovava nella città di...

Siria, raid aereo colpisce una moschea: 42 morti. Gli Usa negano ogni responsabilità

Un raid aereo ad Aleppo, in Siria, avrebbe colpito una moschea uccidendo decine di fedeli e passanti. Le vittime sarebbero almeno 42, secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Le bombe hanno colpito l'edificio mentre era affollato di fedeli riuniti durante la preghiera serale. La moschea si trova nel villaggio di al-Jina, vicino Aleppo, ma in una zona del...

Carabiniere morto di coronavirus nel Foggiano, aveva 57 anni

Un brigadiere capo dei Carabinieri, positivo al Coronavirus, è morto la scorsa notte al Policlinico Riuniti di Foggia dove era ricoverato dal 25 marzo. Il militare, scrive Ansa, aveva 57 anni. Era originario di San Severo e prestava servizio nella Compagnia di Lucera, in provincia di Foggia. "Chi lo conosceva lo apprezzava per la sua gentilezza e disponibilità verso...

Valencia: le torri andate a fuoco per il poliuretano

In Spagna un incendio si è sviluppato al quinto piano di un edificio di nuova costruzione di 14 piani a Valencia, nel quartiere Campanar....