News SECONDA GUERRA MONDIALE

LUNEDÌ 12 AGOSTO 2019, IN TERRIS

Il massacro di Sant'Anna, 75 anni dopo

Una delle stragi più efferate della Seconda Guerra mondiale: 560 vittime innocenti, trucidate dalla follia umana

DAMIANO MATTANA
Il memoriale di Sant'Anna di Stazzema
U
n giorno solenne di raccoglimento", lo ha definito il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Perché per quanto piccolo sia, il paese di Sant'Anna di Stazzema custodisce una delle ferite più grandi della storia del nostro Paese, una pagina di sangue che affonda le sue radici al periodo nazifascista della Seconda Guerra mondiale, quando la follia dell'uomo seppe concepire una delle stragi più cruente fra quelle perpetrate ai danni della popolazione...
MERCOLEDÌ 05 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Portsmouth: Elisabetta celebra il D-day

La regina ha ricordato i soldati che presero parte allo sbarco in Normandia

L.L.M
La regina Elisabetta
"Q
uella generazione, la mia generazione, è resistente". Così la regina Elisabetta II ha concluso a Portsmouth le celebrazioni per i 75 anni dell'inizio dello sbarco in Normandia.  Celebrazioni "Settantacinque anni fa centinaia di migliaia di soldati lasciarono queste spiagge per la causa della libertà", ha ricordato la sovrana, sottolineando "il coraggio" che quella titanica impresa richiese. "Molti non tornarono a...
GIOVEDÌ 25 APRILE 2019, IN TERRIS

Quando tedeschi e partigiani si sfidarono a calcio

Un episodio che unì sport e guerra accadde nella primavera '44 a Sarnano, nelle Marche

FEDERICO CENCI
Campo sportivo Della Vittoria. Sullo sfondo Sarnano
È
 nota l’immagine di Sylvester Stallone portiere di calcio nel celebre film “Fuga per la vittoria”. L'attore interpretava l’estremo difensore di una squadra di ufficiali americani prigionieri che nel 1942 disputò una partita contro una compagine di omologhi della Luftwaffe. Una pellicola liberamente ispirata a un fatto accaduto davvero, sulle cui sfumature restano però divisi gli storici. Guerra a Sarnano Qualcosa di simile avvenne il primo...
GIOVEDÌ 25 APRILE 2019, IN TERRIS

25 aprile: come superare le divisioni

Il giorno della Liberazione, una festa che ancora divide

RAFFAELE BONANNI
Mattarella all'Altare della Patria
I
preparativi per il 25 aprile sono stati accompagnati, come avviene ormai da anni, dalle solite polemiche. Le liti non riguardando solo i favorevoli e i contrari, ma anche all'interno dei due gruppi si registrano frizioni. Tra i favorevoli ci sono, ad esempio, quelli che non sopportano le strumentalizzazioni politiche durante comizi e cortei; i contrari, invece, si dividono fra quanti - pur non condividendo gli originali valori resistenziali - riconoscono nella Festa della Liberazione...
SABATO 09 MARZO 2019, IN TERRIS

Avvistato il relitto affondato del '42

Si tratterebbe dell'incrociatore Leggero Giovanni Delle Bande Nere

MILENA CASTIGLI
L'incrociatore leggero Giovanni delle Bande Nere
E'
stato ritrovato nel Mar Tirreno presso l'isola di Stromboli un relitto della seconda guerra mondiale. Sembra si tratti dell'Incrociatore Leggero Giovanni Delle Bande Nere, affondato nelle acque dell'isola delle Eolie, in Sicilia, nel lontano 1942. Ad avvistarlo, il cacciamine Vieste della Marina Militare, durante un'attività di verifica tecnica e sorveglianza dei fondali nel Mar Tirreno grazie all'impiego dei veicoli subacquei (imbarcati sul...
LUNEDÌ 18 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Addio all'uomo del bacio a Times Square

E' morto George Mendonsa, il marinaio immortalato nell'atto di baciare la sconosciuta Greta il 14 agosto 1945

MATTIA DAMIANI
A
vrebbe compiuto 96 anni fra due giorni ma lui, nella storia, c'è entrato già da un bel pezzo. Se ne è andato a 95 anni George Mendonsa, uno che con il suo nome magari dirà poco ma che, mostrando una sua foto di qualche decennio fa, diventerebbe immediatamente una delle persone più famose del XX secolo. Mendonsa, infatti, è universalmente riconosciuto come il marinaio che, il 14 agosto 1945, si fece immortalare nell'atto di baciare...
GIOVEDÌ 14 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

"Foibe? Fu pulizia etnica, ma non solo..."

Il prof. Gianni Oliva, esperto del tema, interviene sulle polemiche dei giorni scorsi

FEDERICO CENCI
Italiani fuggono dall'Istria
I
l Giorno del Ricordo di domenica scorsa ha lasciato dietro di sé una scia di polemiche. Da Croazia e Slovenia sono giunte diverse note di appunto nei confronti di esponenti politici italiani. Il presidente sloveno, Borut Pahor, ha persino scritto una lettera al capo dello Stato, Sergio Mattarella, nella quale esprime “preoccupazione” per quelle che definisce “dichiarazioni inaccettabili da parte di rappresentanti di alto livello della Repubblica italiana in occasione...
DOMENICA 10 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Scampi alla busara: il piatto degli esuli giuliano-dalmati

La tradizione di un popolo perseguitato si mantiene anche grazie alla cucina

REDAZIONE
Scampi alla busara
D
alla minestra di bobici al brodetto con seppioline e cozze, dalla granseola agli gnocchi ripieni di gulash. Ecco i piatti che gli esuli giuliani e dalmati hanno donato alla gastronomia italiana. Un vero e proprio patrimonio di sapori, sopravvissuto nella memoria di quei 350mila Italiani fuggiti dalle foibe e dalle persecuzioni della Jugoslavia titina, durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale. Ad aggiudicarsi il posto d'onore sono però gli scampi alla busara...
MERCOLEDÌ 30 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Il ricordo degli Ulma, "Giusti tra le nazioni"

Nel Giorno della Memoria un'iniziativa del Comune, della Curia e di un Gruppo di Preghiera

WłODZIMIERZ RęDZIOCH
Iniziativa a Forlì per ricordare la famiglia Ulma
I
l primo novembre 2005 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito il Giorno della Memoria per commemorare le vittime dell'Olocausto. La data della celebrazione non è casuale: il 27 gennaio è il giorno della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau nel 1945. Il Giorno della Memoria che viene consacrato ai milioni delle vittime ebree della follia nazista è anche una buona occasione per ricordare tutti coloro che nei tempi...
MARTEDÌ 13 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

L'antidoto alla guerra

RAFFAELE BONANNI
Un prete benedice i caduti
A
lmeno 70 leader mondiali si sono recati a Parigi per commemorare la conclusione della prima guerra mondiale, degli accadimenti drammatici che coinvolsero l’Europa, gli Stati Uniti d’America e le colonie delle potenze belligeranti. In quel conflitto, persero la vita 17 milioni di persone fra militari e civili, oltre 20 milioni furono i feriti. Mai una guerra provocò tanti lutti. Ma era solo l'inizio: appena 20 anni dopo ne scoppiò un'altra, a causa...
NEWS
Inquinamento in una città italiana
DATI EUROPEI

Rapporto choc: l'Italia primo Paese dove si muore per inquinamento

Tassi altissimi al nord. Torino più inquinata di Parigi
San Giovanni Paolo II abbraccia un bambino
INAUGURAZIONE

In Spagna la famiglia secondo Karol Wojtyla

Aperta la nuova sezione del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II a Madrid
16 ottobre 1943: il rastrellamento del ghetto di Roma
ANTISEMITISMO

Shoah, Raggi: "Roma non dimentica"

Oggi si commemora il rastrellamento del Ghetto avvenuto il 16 ottobre 1943
Ordinazione sacerdotale in Vaticano
LATINA-TERRACINA-SEZZE-PRIVERNO

Una lampada itinerante per le vocazioni

L'icona di una Madonna con il Bambino della famiglia di santa Maria Goretti accompagna il pellegrinaggio
Bus incidentato (immagine di repertorio)
VIA CASSIA

Bus si schianta contro un albero: 10 feriti

Il mezzo è finito fuori strada, ancora ignote le cause dell'incidente
La nave Ocean Viking in porto
PUGLIA

Ocean Viking: sbaracati a Taranto 176 migranti

Mons. Santoro: "Oggi fortunatamente possiamo parlare di vita e non di morte"
Chiara Lubich
FRASCATI

Chiara Lubich: si chiude la fase diocesana di beatificazione

Lo studio degli atti proseguirà presso la Congregazione delle cause dei santi
Spaccio
NUOVE MISURE ANTI-TRAFFICANTI

Giro di vite del Viminale contro la droga

Il Ministero dell’Interno chiede ai prefetti più vigilanza sulle piazze di spaccio
Liechtenstein-Italia 0-5. Bernardeschi festeggiato dai compagni dopo la rete del vantaggio - Foto © Twitter
QUALIFICAZIONI EURO 2020

Italia, pokerissimo al Liechtenstein e filotto da record

Mancini come Pozzo: nove successi di fila. A Vaduz è 5-0: doppietta di Belotti, a segno Bernardeschi, ElSha e Romagnoli
La corona di fiori gettata in acqua da Paa Francesco
MIGRANTI

Naufragio a Lampedusa, localizzati dodici corpi

Il barchino affondato la scorsa settimana è a 60 metri di profondità. Tra i corpi, anche un bimbo abbracciato alla...
Alcuni dei gesti più emblematici nella storia recente dello sport. In basso, lo stadio di Pyongyang vuoto
CASI STORICI

Sport e politica, un binomio complicato

Dal saluto militare turco alle proteste olimpiche, fino al match fantasma tra le Coree: gesti clamorosi che, nel bene o nel male,...
Don Oreste Benzi
FEDE

Don Benzi sulla strada della beatificazione

Si è chiuso il processo diocesano sul sacerdote Servo di Dio. La gioia della Comunità Papa Giovanni XXIII:...