Maschere per capelli al caffè: ecco come crearsele in casa

E' possibile creare in casa delle semplici maschere di bellezza con i fondi - capsule e/o cialde - del caffè fatto con macchinette o caffettiere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30
Caffè macinato

E’ sempre l’ora del caffè…specie quello buono, fatto a Napoli. Ma pochi forse sanno che è buono anche per i nostri…capelli. E’ possibile infatti creare in casa delle semplici maschere di bellezza con i fondi – capsule e/o cialde – fatto con le caffettiere di una volta o con le macchinette elettriche (a proposito: attenzione alle truffe!). Un’idea buona non solo per la salute, dunque, ma anche per l’ambiente.

La scoperta del caffè (forse) è delle capre

Una curiosità: il caffè dentro le nostre tazzine é ottenuto dalla macinazione dei semi di alcune specie di piccoli alberi tropicali appartenenti al genere Coffea che comprende oltre 600 generi e 13.500 specie. Il nome caffè deriva dall’arabo qahwa, “bevanda stimolante”. Esistono molte leggende sull’origine del caffè. La più conosciuta parla di un pastore chiamato Kaldi che portava a pascolare le capre in Etiopia. Un giorno queste incontrando una pianta di caffè cominciarono a mangiarne le bacche e a masticarne le foglie. Arrivata la notte, le capre, anziché dormire, si misero a vagabondare con energia e vivacità mai espressa fino ad allora. Vedendo questo, il pastore ne individuò la ragione e abbrustolì i semi della pianta come quelli mangiati dal suo gregge, poi li macinò e ne fece un’infusione, ottenendo così il primo caffè della storia…grazie a delle capre. Fino al XIX secolo non era certo quale fosse il reale luogo di origine della pianta del caffè e, oltre all’Etiopia, si ipotizzava la Persia e lo Yemen. Pellegrino Artusi, nel suo celebre manuale La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, sostiene che il miglior caffè sia quello di Mokha (città nello Yemen), e che questo sarebbe l’indizio per individuarne il luogo d’origine.

Le maschere per capelli al caffè e Argan

Tornando alle maschere per capelli, sono le stesse aziende di produzione delle capsule che, sui propri siti, pubblicizzano più metodi per usare gli scarti della bevanda più amata nel mondo. Riportiamo la maschera ravvivante al caffè e olio di Argan proposta dalla ditta Caffè Vergnano. Questo impacco unisce l’azione della polvere macinata alle proprietà dell’olio di Argan (utile a nutrire e a idratare) e a quelle dell’olio di avocado (anch’esso rinforzante e ricostituente) per donare alla vostra chioma maggiore nutrimento e luminosità. Nel sito della storica azienda, fondata a Chieri (Torino) nel 1882, potrete comunque trovare anche altri tipi di maschere.

Ingredienti

1 cucchiaio di fondi di caffè
1 cucchiaino di olio di Argan
1 cucchiaino di olio di avocado
1 cucchiaio di balsamo a vostra scelta

Procedimento

Versate gli olii e i fondi di caffè in un recipiente. Successivamente, aggiungete a questi ingredienti un balsamo a scelta (per regalare al preparato una piacevole profumazione) e mescolate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo. A questo punto, potete iniziare ad applicare l’impacco sulle lunghezze dei capelli insistendo, in particolar modo, sulle punte. Fatto questo, non vi resta che avvolgere i capelli in una cuffia o in una pellicola, lasciando in posa per mezz’ora. Trascorso il tempo necessario, potete procedere con il normale lavaggio dei capelli con lo shampoo. Noterete la differenza!

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.