Incendi Amazzonia, Trump: “Pronti ad aiutare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04

Anche gli Usa intervengono sui grandi incendi che stanno bruciando l’Amazzonia. Il presidente americano Donald Trump, da Twitter, ha fatto sapere di essere pronto ad aiutare il Brasile, dopo un colloquio con il presidente Jair Bolsonaro. “Siamo pronti ad assisterli”, ha scritto l'ex magnate. 

Bolsonaro

Intanto il presidente brasiliano Jair Bolsonaro rispedisce al mittente le critiche – mosse da diversi attori internazionali, Francia in primis – per la gestione dei roghi. Gli incendi “non sono al di sopra della media degli ultimi 15 anni” aggiungendo che “negli anni più caldi, come questo 2019 avvengono con maggiore frequenza”, e che non possono servire come “pretesto per imporre sanzioni internazionali” contro il Brasile. “La foresta dell'Amazzonia è una parte essenziale della nostra storia, del nostro territorio e di ciò che ci fa sentire brasiliani”, ha detto Bolsonaro durante un suo intervento televisivo. E ha sottolineato: “La protezione della foresta è il nostro dovere: ne siamo coscienti e stiamo agendo per combattere la deforestazione illegale, e qualsiasi altra attività criminale che metta a rischio la nostra Amazzonia”. Poco prima del suo discorso in tv, il presidente brasiliano ha firmato un decreto che autorizza l'uso delle forze armate per combattere gli incendi. 

Amazzonia, se a bruciare è il nostro futuro

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.