Coronavirus: oltre 338mila casi in 24h, nuovo record mondiale

L'incremento maggiore di nuovo casi di coronavirus è in Usa. Trump dovrebbe riprendere le attività pubbliche sabato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:15
Casi di coronavirus nel mondo secondo Oms

Nuovo record di casi giornalieri di coronavirus a livello globale: nelle ultime 24 ore i contagi nel mondo sono stati almeno 338.779, il livello più alto mai registrato dall’inizio della pandemia. Lo riporta l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) sul proprio sito.

Il record giornaliero precedente era stato registrato il 2 ottobre scorso con 330.340 infezioni. E’ dunque bel lontana l’ipotesi di una pandemia che stava perdendo forza. Con l’arrivo dell’autunno, tutti i dati sono in salita. Sempre nelle ultime 24 ore, i decessi nel mondo sono stati 5.514.

Usa

Il Paese più colpito in termini assoluti rimane l’America di Trump. I casi totali di coronavirus negli Stati Uniti hanno infatti superato quota 7,6 milioni (7.603.746) e i decessi sono 212.716. Lo rivelano i dati della Johns Hopkins University. In un solo giorno si sono registrati 53.668 nuovi contagi e 938 decessi.

Secondo i media americani, i casi supereranno quota 8 milioni entro giovedì prossimo. Al contempo, l’agenzia sanitaria federale per la tutela della salute (Cdc) ha previsto che il bilancio dei morti nel Paese potrebbe salire a quota 233.000 entro la fine di questo mese.

Trump sabato tornerà al lavoro

Il Presidente Usa Donald Trump dovrebbe poter riprendere le sue attività pubbliche a partire dalla giornata di sabato. Lo ha detto il medico personale del presidente americano. “Mi aspetto che il presidente possa riprendere le sue attività senza rischi sabato, il decimo giorno dalla diagnosi fatta giovedì scorso”, ha affermato Sean Conley, sottolineando come Trump stia rispondendo “estremamente bene” alle cure anti-Covid.

Coronavirus in Europa

L’incremento dei casi di positività al coronavirus è in rialzo in diversi Paesi del Vecchio Continente. In Particolare: Gran Bretagna, Francia, Paesi Bassi. I governi al momento escludono nuovi lockdown, ma sono già state predisposte misure restrittive per provare a contenere la diffusione dell’infezione in più parti d’Europa.

A Londra il governo sta prendendo in considerazione la chiusura di bar e ristoranti nel Nord dell’Inghilterra a partire da lunedì prossimo.

In Germania, per la prima volta da aprile, si sono registrati oltre 4mila casi in un solo giorno. Giovedì 8 otobre i Laender tedeschi hanno concordato restrizioni dei viaggi e il divieto di soggiorno per chi arriva da zone a rischio

In Francia, Parigi e tre dipartimenti (Hauts de Seine, Seine Saint Denis e Val de Marne) sono classificati in zona di allerta massima da lunedì.

In Spagna da venerdì scorso è vietato lasciare la capitale e altre 9 città della Comunità madrilena dove il numero di casi di coronavirus è molto alto.

Da sabato in Polonia sarà invece obbligatorio indossare la mascherina negli spazi pubblici. L’intero Paese è ora considerato una “zona gialla”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.