Sos salute: i costi e i tempi di attesa nelle strutture sanitarie

Il ministero della Salute stima, che tra il 2019 e il 2020 siano state rinviate circa 30 milioni di prestazioni sanitarie. Solo negli ultimi 12 mesi, l’81% di coloro che hanno cercato di prenotare visite specialistiche o esami diagnostici tramite il Ssn ha riscontrato difficoltà legate alle tempistiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
sanitarie

Le conseguenze sanitarie della pandemia sono di vario tipo. E la guerra in Ucraina ne ha amplificato l’impatto socio-economico. Ad essere aumentati sono innanzi tutto i costi e i tempi di attesa delle strutture sanitarie private. “Cara sanità” è l’inchiesta di Altroconsumo. L’organizzazione impegnata da mezzo secolo nella tutela degli utenti ha analizzato la situazione in dieci città italiane. Inoltre mette a disposizione un servizio online. In cui è possibile mettere a confronto tutti i costi delle prestazioni sanitarie nelle 195 strutture al centro dell’indagine. Per ciascun servizio vengono specificati i contatti della struttura. Il sito. Se vi è possibilità di fare la visita al sabato. E il relativo prezzo.saniatarie

Condizioni sanitarie

Riguardo la scelta della struttura di riferimento, sono diversi i fattori ad entrare in gioco. Tra i quali i costi. La reputazione del centro. La comodità. La possibilità di personalizzazione del servizio. Inoltre possono esserci altre ragioni che indirizzano verso il settore privato. Ossia le convenzioni dirette con le assicurazioni e i fondi sanitari sempre più diffusi. L’80% delle strutture, infatti, ne ha una. Sono ampie le differenze di prezzo tra le strutture private della stessa località. E si possono tradurre per il cittadino in un’ampia possibilità di scelta. Anche nelle città mediamente più costose. Per esempio a Torino si registra una differenza di prezzo del 506% per una gastroscopia tra strutture private. Un aspetto negativo del Servizio sanitario nazionale è rappresentato dalla lunghezza delle liste d’attesa. Questa annosa situazione è stata ulteriormente aggravata dalla pandemia.sanitarie

Prestazioni sanitarie rinviate

Il ministero della Salute stima che tra il 2019 e il 2020 siano state rinviate circa 30 milioni di prestazioni sanitarie. Solo negli ultimi 12 mesi ha riscontrato difficoltà legate alle tempistiche l’81%. Di coloro che hanno cercato di prenotare visite specialistiche o esami diagnostici tramite il Ssn. Per questo motivo ha scelto di rivolgersi a una struttura privata il 70%. Di chi ha avuto problemi per visite mediche. E il 60% di chi ne ha avuti per esami diagnostici. Emerge, quindi, un dato preoccupante. Relativo ad una parte di persone che ha deciso di rinunciare del tutto al servizio. 5% per le visite. 4% per gli esami. È questo il quadro delineato dall’ultima indagine di Altroconsumo. Sulla sanità pubblica e gli italiani. Svolta tra il 5 e il 10 maggio 2022. Parallelamente, Altroconsumo ha indagato costi e tempi d’attesa. Di 5 diverse prestazioni. In 195 strutture sanitarie private di 10 città italiane. In base alle prestazioni considerate e alle città coinvolte, Milano risulta la più costosa per la sanità privata. Nel capoluogo lombardo i prezzi sono più alti del 171%. Rispetto a Palermo. Che risulta essere la città meno cara della classifica. Seguono Torino (+150%). Roma e Firenze (rispettivamente +48% e +43%).sanitarie

Esami più richiesti

I costi variano notevolmente a secondo degli esami diagnostici. Per esempio l’ecografia addome completo è un esame molto richiesto. Erogato in numerose strutture. Se prenotato tramite Ssn l’attesa è generalmente molto lunga. Nella stessa inchiesta condotta nel 2018 da Altroconsumo nelle città di Milano, Roma e Palermo, durava in media 50 giorni. Al contrario, nelle strutture private, è possibile fare l’esame dopo 6 giorni. E solo nel 6% dei casi, l’attesa supera le 2 settimane. Generalmente, costa 110€ (nel 2018, 109 euro). Ma i prezzi variano molto. A Roma e Milano si può arrivare a spendere oltre 200 euro. Invece a Napoli il costo scende a 41 euro. In tutte le città in analisi sono state riscontrate differenze di prezzo superiori al 100%. La gastroscopia può prevedere qualche opzione a pagamento. Come la sedazione. Può essere compresa o meno nel costo di prenotazione. Oppure una camera d’appoggio post-esame. Inoltre andrebbero aggiunti ulteriori 50 e 70 euro per la biopsia. L’attesa è dai 6 ai 9 giorni. E il costo medio è pari a 308 euro. Nel 2018 era più basso del 12%. Ma può aumentare fino a 800 euro. Le differenze di prezzo riscontrate tra le diverse città e tra una struttura e l’altra della stessa città sono rilevanti. Si va da 130 euro (a Palermo). Fino a 800-750-620  euro. Rispettivamente a Torino, Roma, Milano. La città mediamente più cara è Milano. Invece le più convenienti sono Bari, Napoli e Palermo.sanitarie

Tariffari “geografici”

La visita ginecologica è tra le visite private più frequenti. In quanto è possibile esprimere la propria preferenza sullo specialista con cui avere un rapporto continuativo. Non è detto si possa fare lo stesso con Ssn. Ciascuno con un costo differente. Di norma si attendono 7 giorni. E si spende attorno ai 70  euro. Ma il 16% delle strutture coinvolte (23 su 140) applicano una tariffa inferiore. Solo nel 12% dei casi la visita comprende l’esame periodico del pap test. Singolarmente costa in media 34 euro. Ma il prezzo varia dai 10 agli 80 euro. La frequenza di prezzo oscilla tra i 77 euro a Napoli. E i 147 euro a Bari. A Milano, Napoli e Palermo, la soglia di costo resta sotto i 50 euro. La risonanza magnetica alla colonna vertebrale è tra gli esami più prescritti. Ma non tutte le strutture la erogano. In media, l’attesa prima dell’esame è di 8 giorni. E il costo è di 215 euro. Nel 2018 era più alto il prezzo medio: 257 euro. Spesso la soglia di prezzo supera i 600 euro. Anche se in diverse città è stata rilevata almeno una struttura in cui il servizio costa meno di 100 euro. Dall’ indagine emerge che il costo va dai 51 ai 620 euro. Palermo è considerata la più economica. Dove si paga generalmente 119 euro. E l’attesa è di 10 giorni. Milano è la più cara. In cui la tariffa è pari a 340 euro e si aspettano quasi 2 settimane.

 

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.