India: cadono in un pozzo durante un matrimonio, morte 13 donne

Il premier Narendra Modi ha reagito alla notizia dello "straziante" incidente su Twitter: "L'amministrazione locale è coinvolta per ogni possibile aiuto"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:47

Tragedia a Kushinagar, in India, dove tredici tra donne e ragazze sono morte nel nord del Paese cadendo in un pozzo dopo che la lamiera di metallo che lo ricopriva ha ceduto sotto il loro peso, ha detto la polizia. “Tredici donne sono morte nell’incidente avvenuto durante la notte tra ieri e oggi”, ha spiegato Akhil Kumar, vicecapo della polizia di Kushinagar, il distretto nello stato dell’Uttar Pradesh – nel nord dell’India – dove è avvenuto l’incidente.

Durante le cerimonie di un matrimonio in un villaggio, donne e ragazze erano sedute sulla lastra di metallo a copertura del pozzo che ha ceduto facendole cadere tutte dentro. Secondo il magistrato distrettuale S. Rajalingam, la struttura era vecchia e non poteva reggeva il peso di tante persone. “Le vittime sono cadute e sono state schiacciate dalle macerie”, ha spiegato.

Il tweet di Modi

Il premier Narendra Modi ha reagito alla notizia dello “straziante” incidente su Twitter: “L’amministrazione locale è coinvolta per ogni possibile aiuto”, ha assicurato.

“L’incidente a Kushinagar, nell’Uttar Pradesh, è straziante. Esprimo le mie più sentite condoglianze alle famiglie di coloro che hanno perso la vita. Con questo auguro una pronta guarigione ai feriti. L’amministrazione locale è coinvolta in ogni possibile aiuto”, ha scritto Nerendra.

I matrimoni indiani sono spesso eventi grandiosi i cui festeggiamenti accolgono un gran numero di ospiti e durano diversi giorni. Nel 2017, ricorda Ansa, 24 invitati a un matrimonio sono rimasti stati uccisi quando un muro è crollato durante una violenta tempesta nello stato occidentale del Rajasthan.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.