FAO: “In Yemen fame acuta a livelli mai visti, fondi in esaurimento”

Secondo un rapporto delle Nazioni Unite pubblicato nel novembre 2021, la guerra ha causato finora 380.000 vittime

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:49
guerra
Guerra in Yemen

“Molte famiglie in Yemen non riescono a soddisfare i bisogni alimentari di base per una sovrapposizione di cause”. Lo ha detto QU Dongyu, direttore Generale della Fao. Un dato nuovo ed estremamente preoccupante riguarda il numero di persone che soffrono livelli catastrofici di fame che aumenteranno di cinque volte, dai 31mila attuali a 161mila persone nella seconda metà del 2022, fa sapere l’organizzazione.

Unicef: “In Yemen 47 bambini uccisi o mutilati in due mesi”

Quarantasette bambini sono stati “uccisi o mutilati” a gennaio e febbraio nella guerra che sta devastando lo Yemen. Lo sostiene l’Unicef, il Fondo per l’infanzia delle Nazioni Unite. “Durante i primi due mesi dell’anno, 47 bambini sono stati uccisi o mutilati in tutto lo Yemen”, durante un’escalation di violenze, ha affermato in un comunicato stampa Philippe Duamelle, rappresentante dell’agenzia delle Nazioni Unite nel Paese. Dall’inizio del conflitto “più di 10.200 bambini sono stati uccisi o feriti”, aggiunge il testo sottolineando che il bilancio reale è “probabilmente più alto”.

L’Unicef aggiunge che più di 2.500 scuole sono inagibili dopo essere state distrutte, occupate per esigenze militari o utilizzate come rifugio per gli sfollati. La guerra in Yemen dal 2014 contrappone gli Houthi, sostenuti dall’Iran, alle forze governative, sostenute dal 2015 da una coalizione militare guidata dall’Arabia Saudita e alla quale partecipano in particolare gli Emirati Arabi Uniti. Questa coalizione afferma che Iran e Hezbollah, un movimento sciita libanese filo-iraniano, stanno addestrando combattenti ribelli e fornendo loro equipaggiamento militare. L’Iran nega qualsiasi sostegno diverso da quello politico.

Secondo un rapporto delle Nazioni Unite pubblicato nel novembre 2021, la guerra ha causato finora 380.000 vittime, la stragrande maggioranza delle quali a causa delle conseguenze indirette dei combattimenti, come la mancanza di acqua potabile, la fame e le malattie. L’organizzazione aveva già ricordato che il livello di sviluppo dello Yemen, il paese più povero della penisola arabica, era arretrato a 20 anni fa a causa del conflitto. Circa l’80% dei quasi 30 milioni di abitanti dipendono dagli aiuti umanitari. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha dichiarato a gennaio che quasi 2.000 bambini soldato reclutati dai ribelli Houthi sono stati uccisi tra gennaio 2020 e maggio 2021.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.