MARTEDÌ 30 APRILE 2019, 23:59, IN TERRIS

VENEZUELA

Rivolta contro Maduro: blindati sopra i dimostranti

Juan Guaidò chiama alla rivolta: libera un oppositore politico e mobilita i militari. Maduro resiste

MATTIA DAMIANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Manifestante in Venezuela
Manifestante in Venezuela
M

omenti di altissima tensione e violenza a Caracas, dove alcuni mezzi blindati dell'esercito venezuelano hanno tentato di investire un gruppo di manifestanti riuniti nei pressi della base aerea de La Carlota. Nei filmati diffusi sul web, si vedono chiaramente alcuni mezzi lanciarsi contro il piccolo drappello di dimostranti, puntando letteralmente sulla folla. Una persona è rimasta a terra, immediatamente soccorsa dai suoi compagni.


La mossa finale

Ora inizia davvero a vacillare quel che resta del governo Maduro, in Venezuela: all'alba, in un discorso fatto a Caracas alla presenza di uomini in uniforme militare e automezzi blindati dell'esercito, l'autoproclamato presidente Juan Guaidò ha decretato "l'inizio della fine dell'usurpazione", annunciando di trovarsi in quel momento "a incontrare le principali unità militari delle nostre forze armate, iniziando la fase finale dell'Operazione Libertà". Guaidò, che dopo essersi dichiarato presidente ed essere stato riconosciuto da numerosi Paesi (tra cui gli Stati Uniti), sembra aver fatto dunque il passo ufficiale verso il rovesciamento di Nicolas Maduro dopo mesi di fortissima opposizione: per il primo maggio, il leader dell'Assemblea nazionale ha fatto appello alla popolazione a unirsi alla protesta ma, soprattutto, rivolgendo il suo invito a "tutti i soldati del Paese". Nel filmato di Guaidò, sarebbe apparso anche un altro influente leader dei dissidenti, Leopoldo Lopez, che sarebbe stato liberato proprio dall'autoproclamato presidente.


La replica di Maduro

Una mossa salutata con durezza dal governo in carica, con Maduro che parla di "golpe in corso" e il ministro delle Comunicazioni, Jorge Rodriguez, che ha replicato secco al leader dell'opposizione, annunciando che l'esecutivo si sta al momento confrontando per "disattivare" il colpo di stato in atto: "Informiamo il popolo venezuelano - ha detto via web Rodriguez - che stiamo affrontando e disattivando un piccolo gruppo di traditori militari che si sono posizionati nei pressi del distributore di Altamira per promuovere un colpo di stato contro la Costituzione e la pace della Repubblica".


Chavisti

Intanto i sostenitori chavisti sono stati chiamati a raccolta dal presidente dell'Assemblea costituente venezuelana, Diosdado Cabello, all'interno del palazzo presidenziale di Miraflores a Caracas.  "Ora siamo schierati e invitiamo tutto il popolo di Caracas a venire qui a Miraflores (...) Vediamo cosa possono fare contro il nostro popolo", ha detto parlando alla tv di stato Vtv. Cabello ha definito uno "spettacolo grottesco" l'azione di Guaidò, che ha assicurato di avere i militari dalla sua parte. Secondo Guaidò, "la famiglia militare di un tempo si è fatta da parte" e si è unita a lui per "arrivare alla cessazione definitiva dell'usurpazione". Il ministro venezuelano della Difesa, Vladimir Padrino, da parte sua ha assicurato che la situazione è sotto controllo e che tutto funziona con "normalità". "Respingiamo questo movimento golpista. Gli pseudo leader politici che si sono posti in prima linea in questo movimento sovversivo hanno usato truppe e polizia con armi da guerra su una strada pubblica della città per creare ansia e terrore", ha aggiunto il ministro, assicurando che la Fuerza Armada Nacional Bolivariana (Fanb), l'istituzione militare al servizio della Difesa "resta ferma nella difesa della Costituzione". 

Reazioni

La comunità internazionale segue l'evoluzione della vicenda. Il governo spagnolo ha fatto sapere di "non sostenere alcun golpe militare" e ha chiesto di evitare "spargimenti di sangue" in Venezuela. Madrid chiede una soluzione pacifica, che includa la convocazione di elezioni. Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha condannato "vigorosamente il tentativo di golpe in Venezuela", tentativo messo in campo - dice - dalla "destra sottomessa agli interessi stranieri". Morales si è detto convinto che il tentativo di Guaidò sarà un fallimento. Dagli Usa, il senatore repubblicano, Marco Rubio, ha esortato "gli ufficiali militari" venezuelani a sostenere Guaidò, nel suo "sforzo per ripristinare la democrazia". "Questo è il momento di rispettare il giuramento costituzionale e difendere il legittimo presidente ad interim in questo sforzo per ripristinare la democrazia", ha scritto.

In aggiornamento

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'udienza di Papa Francesco alle Ong - ©Vatican News
UDIENZA PAPALE

Il Papa alle Ong: "L'eccesso di mezzi può anestetizzare la creatività"

Il Pontefice ha ricevuto in udienza anche l'Associazione cattolica Esercenti Cinema-Sale della Comunità
MILANO

Scontro bus-camion rifiuti: una donna in coma

Indaga la polizia locale, forse il mancato rispetto della precendeza all'origine dello schianto
Uno squalo toro nell'acquario di Cattolica
RIMINI

Un presepe tra gli squali

Sarà possibile ammirarlo all'Acquario di Cattolica dall'8 dicembre
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri
GOVERNO

Manovra, accordo su plastic e sugar tax

Una rinviata a luglio e ridotta dell'85%, l'altra a ottobre. Il premier: "Recessione scongiurata, non siamo il...

Adulti rottamati

Si tende a guardare il mondo dei giovani da parte degli adulti come se questi non fossero mai stati giovani. Se...
Il manifesto del party blasfemo
LA DECISIONE

Bologna, annullato il party blasfemo

L'Università ha cancellato l'evento dopo l'intervento della Curia sulla locandina intitolata "Immacolata...
Il Papa riceve Joseph e Michelle Muscat in udienza privata nel giugno 2013 - Foto © Clifton Fenech per DOI
SANTA SEDE

Il Papa domani riceve Muscat

La visita del premier maltese sarà in forma strettamente privata.
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Angela Merkel varca il cancello di Auschwitz
LA VISITA

Angela Merkel per la prima volta ad Auschwitz

La cancelliera aveva già visitato Dachau e Buchenwald: "Ciò che è successo qui non si può capire...
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Il cartello di Uber campeggia sulla sede della Borsa a New York - Foto © M. Lennihan per AP
USA

Uber shock: negli Usa oltre 3mila molestie in un anno

Il rapporto presentato dalla stessa società. L'ad: "Resta tanto da fare"