Il messaggio del Papa agli artisti del concerto di Natale

Papa Francesco ai Promotori, gli Organizzatori e gli Artisti del Concerto di Natale in Vaticano ricevuti stamani in udienza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:42

“Il Natale ci invita a fissare lo sguardo sull’evento che ha portato nel mondo la tenerezza di Dio – una parola che sottolineo, tenerezza, ci manca tanto – e così ha suscitato e continua a suscitare gioia e speranza. Tenerezza, gioia, speranza: sentimenti e atteggiamenti che anche voi artisti sapete ravvivare e diffondere con i vostri talenti”. Lo ha detto Papa Francesco ai Promotori, gli Organizzatori e gli Artisti del Concerto di Natale in Vaticano, promosso dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica, ricevuti stamani in udienza.

Papa: “Nel presepe vicinanza, compassione e tenerezza”

“La tenerezza nasce dall’amore, è come il linguaggio dall’amore – ha sottolineato il Pontefice riportato dal Sir -. Il gesto dell’amore è il più semplice”. Indicando il presepe, il Papa ha poi evidenziato come lì si veda “l’amore di una madre che abbraccia il bimbo appena nato, l’amore di un padre che custodisce e difende la propria famiglia”. “Vediamo pastori che si commuovono davanti a un neonato, angeli che fanno festa per la venuta del Signore. Tutto è permeato dal senso di stupore e di amore che porta alla tenerezza”. Nelle sue parole, dunque, la consapevolezza che “il linguaggio di Dio è vicinanza, compassione e tenerezza”.

“Le tre cose insieme. San Francesco d’Assisi, con il suo presepe vivente a Greccio, volle rappresentare quanto era accaduto nella grotta di Betlemme, perché lo si potesse contemplare e adorare. Il Poverello era colmo di una tenerezza che lo portava alla commozione pensando alla povertà in cui il Figlio di Dio era nato. E proprio l’amore che traspare in questa scena genera gioia”. Il ricavato del concerto sarà devoluto a favore della Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes e della Fondazione Salesiana Missioni Don Bosco.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.