Nel segno dell’arte sacra. Ritrovata una croce del ‘600 durante il restauro della Madonna della Costa nella diocesi di Ventimiglia-Sanremo

I lavori di restauro e sistemazione del Santuario della Madonna della Costa a Sanremo hanno riportato alla luce la croce metallica di metà '600 dell'altare maggiore che era sopra il ciborio di marmo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Arte sacra come testimonianza della fede secolare del popolo di Dio. Uno straordinario ritrovamento nella diocesi di Ventimiglia-Sanremo richiama l’attenzione sulla testimonianza storica dell’arte sacra. Ritrovata una croce del ‘600 durante il restauro della Madonna della Costa. Restauro

Restauro

Arte sacra preziosa, dunque. I lavori di restauro e sistemazione del Santuario della Madonna della Costa a Sanremo hanno riportato alla luce la croce metallica di metà ‘600 dell’altare maggiore. Era sopra il ciborio di marmo. Durante gli interventi di riordino dei depositi è stata trovata la croce metallica dell’altare maggiore. La cui ubicazione in origine, come del resto sono tutte le croci d’altare, era sopra il ciborio di marmo. Inserita sul timpano di quest’ultimo. In seguito alla ricollocazione, sulle mensole laterali dell’altare, dell’apparato solenne dei candelieri neoclassici di legno intagliato e dipinto bianco e oro, sorgeva un domanda. Dove si trovava la croce abbinata?
arte sacra

Statue monumentali

Tale elemento non è stato riscontrato. Poiché un crocefisso di grandi dimensioni avrebbe disturbato la prospettiva della scala che apre le balaustre delimitanti lo spazio dove si collocano le monumentali statue maraglianesche. Disposte ai piedi della raggiera in cui si conserva la venerata immagine di Nostra Signora della Costa. La croce, con probabilità secondo lo schema decorativo originario, doveva completare il tabernacolo. Senza interferire con le opere scultoree soprastanti. La croce è stata solennemente benedetta e ricollocata nella sua sede originaria. Il magistero di Papa Francesco ha importanti implicazioni nel campo artistico collegato a quello etico. E la valorizzazione della ricchezza della tradizione dell’arte sacra è parte integrante del suo pontificato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.