La campagna delle Acli di Roma per un lavoro a misura d’uomo

1° maggio: dalle Acli di Roma una cartolina speciale per un vero lavoro s.m.a.r.t. (cioè sicuro, motivante, adeguato, rispettoso, tutelato)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00
lavoro

Le Acli di Roma si mobilitano affinché il lavoro “sia davvero s.m.a.r.t.. Nel senso di sicuro, motivante, adeguato, rispettoso e tutelato. Sono questi, infatti, i cinque aggettivi, secondo le Acli di Roma, che devono essere sempre alla base. In ogni occupazione professionale. Pur di fronte a nuove modalità di lavoro agili e flessibili. Rese indispensabili dalla pandemia.lavoro

Lavoro da remoto

In occasione della prossima Festa dei Lavoratori, le Acli di Roma e provincia lanciano una speciale cartolina. Per richiamare la necessità di rivolgere uno sguardo nuovo sul fronte occupazionale. Il lavoro, infatti, può essere da remoto Ma, giocando con il riferimento ai tempi verbali, non deve essere passato. Bensì presente e futuro. Una necessità che diventa sempre più evidente. Basta vedere i dati nella capitale relativi al 2019. Recentemente resi noti dal Campidoglio. Sono stati registrati 25.728 infortuni. Di cui 34 mortali. Perciò un’occupazione deve essere sicura. Il voto di soddisfazione medio è di 7,3 su 10. Appena sotto la media nazionale. Quindi un impiego “motivante” permette al lavoratore di non trovare gratificazione soltanto nel compenso. Ma di ricevere un valore aggiunto dall’impego che svolge.lavoro

Percorso

Il tasso di occupati sovraistruiti è del 27,2%. C’è bisogno che il lavoro sia “adeguato”. Perché corrisponda alle aspettative e ai desideri delle persone. E possa essere il compimento di un percorso che spesso costa tempo, denaro e sacrifici. Da qui qui l’impegno delle Acli e del Vicariato di Roma per rimettere al centro il lavoro dignitoso. Quale perno di cittadinanza e sviluppo integrale della persona e della comunità. Con un approccio valoriale, educativo e al tempo stesso concreto. In grado inoltre di fornire ai giovani un kit di strumenti. Per facilitarne l’ingresso e la permanenza nel mondo lavorativo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.