Il ruolo dell’unità dei cristiani nell’uscita dalla crisi

La funzione dell'ecumenismo e il contributo dei cristiani nella ripresa post-Covid. Stamattina Francesco ha ricevuto in udienza i rappresentanti della Federazione luterana mondiale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00
cristiani

Unità dei cristiani per uscire dal tunnel della pandemia. Stamattina papa Francesco ha ricevuto in udienza i rappresentanti della Federazione luterana mondiale. Il Pontefice richiama la “forza evangelica della riconciliazione”. Attraverso il dialogo e la testimonianza condivisa “non siamo più estranei, ma fratelli”.cristiani

Cristiani tra crisi e comunione

In cammino dal conflitto alla comunione”, evidenzia Jorge Mario Bergoglio. E questo cammino si fa soltanto in crisi. “La crisi che ci aiuta a maturare quello che stiamo cercando. Dal conflitto che abbiamo vissuto nei secoli. Alla comunione che vogliamo”, sottolinea il Pontefice. Da qui l’appello a “confessare insieme quel che ci accomuna nella fede. Un solo corpo. Un solo battesimo. Un solo Dio”.cristiani

Espressione di fede

“Il credo di Nicea è espressione vincolante di fede. Non solo per i cattolici e i luterani. Ma anche per i fratelli Ortodossi. E per molte altre comunità cristiane. È un tesoro comune- sostiene il Papa-. Il cammino ecumenico è un dono di Dio. E per noi un percorso irreversibile”. Francesco incoraggia “tutti coloro che sono impegnati nel dialogo cattolico-luterano”. Affinché “proseguano con fiducia. Nella preghiera incessante, nell’esercizio della carità condivisa. Nella passione per la ricerca. Volta a una maggiore unità”. Il Pontefice cita l’esortazione contenuta nella Regola di Taizé: “Abbiate la passione dell’unità del Corpo di Cristo”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.