Romania, incendio nell’ospedale Covid di Costanza: almeno 9 morti

Nell'ospedale Covid di Costanza, in Romania, erano ricoverati in tutto 113 pazienti, dieci dei quali in terapia intensiva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:36

Almeno nove malati di covid sono morti in un incendio scoppiato stamane nel reparto di terapia intensiva di un ospedale di Costanza, città romena sulla costa del Mar Nero. Come riferiscono i media locali, nell’ospedale erano ricoverati in tutto 113 pazienti, dieci dei quali in terapia intensiva.

Le cause dell’incendio nell’ospedale di Costanza

Non si conoscono ancora le cause dell’incendio, il terzo in ospedali della Romania negli ultimi mesi. Sembra che l’incendio si sia sviluppato al primo piano dell’ospedale per malattie infettive nella città sul Mar Nero.

I pompieri hanno impiegato oltre due ore per spegnere le fiamme, procedendo contemporaneamente al trasferimento dei pazienti in altre unità dell’ospedale, una struttura vecchia di oltre 60 anni. Molti altri pazienti sono rimasti intossicati dal denso fumo sviluppatosi. Sarebbero un centinaio i pazienti evacuati.

Terzo incendio in un ospedale in Romania

Lo scorso gennaio – ricostruisce Ansa – cinque pazienti erano morti in un incendio in un ospedale di Bucarest, mentre le vittime erano state 15 in un drammatico incendio che in marzo aveva devastato un altro ospedale nella città di Piatra Neamt, nel nordest del Paese.

Una tragedia analoga era avvenuta l’8 settembre scorso in Macedonia del Nord, dove 14 malati di covid erano morti carbonizzati on un violento incendio che aveva distrutto una struttura ospedaliera modulare a Tetovo, nel nordovest del Paese.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.