Zelensky in Spagna per firmare un bilaterale sulla sicurezza

Zelensky è a Madrid per il suo primo viaggio ufficiale in Spagna: "Sono arrivato qui per firmare un accordo bilaterale di sicurezza e tenere colloqui con il primo ministro Pedro Sanchez", ha spiegato il presidente ucraino

spagnolo
Foto di Hermann Traub da Pixabay

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è in visita ufficiale in Spagna dove è stato accolto con tutti gli onori da re Felipe VI. Zelensky è atterrato a Madrid: è la sua prima visita ufficiale nel Paese. Dopo l’arrivo, il re e Zelensky hanno ascoltato gli inni nazionali ucraino e spagnolo.

Questi si è poi recato al palazzo della Moncloa per incontrare il premier Pedro Sanchez e firmare un accordo bilaterale di sicurezza. Discuteranno della cooperazione in difesa, di un nuovo pacchetto di assistenza militare e dell’addestramento delle forze armate ucraine.

Zelensky in Spagna per firmare un bilaterale sulla sicurezza

Il re Felipe VI ha ricevuto con gli onori di Stato il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky atterrato alle 12 all’aeroporto di Madrid, per la prima visita ufficiale in Spagna. Il ricevimento da parte del monarca nel padiglione di Stato dello scalo madrileno è un gesto di particolare rilevanza nei riguardi del capo del governo di Kiev, come era successo l’ultima volta lo scorso 22 giugno al presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. Dopo averlo atteso ai piedi della scaletta dell’aereo, il re ha accompagnato il presidente ucraino al padiglione di Stato, da dove hanno ascoltato i due inni nazionali, l’ucraino e lo spagnolo.

Zelensky si è poi diretto al palazzo della Moncloa, per la riunione con il premier Pedro Sanchez e la firma dell’accordo bilaterale di sicurezza, al termine del quale i due capi di governo terranno una conferenza stampa. “Sono arrivato in Spagna per firmare un accordo bilaterale di sicurezza e tenere colloqui con il primo ministro Pedro Sanchez. Discuteremo del proseguimento della cooperazione in materia di difesa, della preparazione di un nuovo pacchetto di assistenza militare e dell’addestramento delle forze armate ucraine”, ha scritto su Telegram Zelensky. “Ci aspettano due vertici: Quello per la pace e il Vertice del Consiglio europeo. Coordineremo i nostri passi per garantire che ognuno di essi produca risultati concreti”.

Fonte: Ansa