Tokyo2020, quinto oro dell’Italia: Tita e Banti vincono nella vela

Un oro nella vela all'Italia mancava da Sydney 2000. E' inoltre il primo oro nel misto della storia delle Olimpiadi azzurre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:48

Dalla vela arriva il quinto oro per l’Italia a Tokyo. Ruggero Tita e Caterina Banti concludono al sesto posto la “medal race” del Nacra 17, risultato che vale il trionfo. Ai due azzurri bastava controllare i britannici nella regata conclusiva e così è stato (britannici quinti proprio davanti agli italiani).

Nella graduatoria finale: Italia 35 punti, Gran Bretagna 45, Germania 63. Un oro nella vela all’Italia mancava da Sydney 2000. E’ il primo oro nel misto della storia delle Olimpiadi azzurre.

Caterina Banti ha 34 anni ed è nata a Roma. Ruggero Tita è di Rovereto, provincia di Trento, e ha 29 anni. Entrambi sono specializzati nella categoria Nacra 17, in cui si gareggia con dei piccoli catamarani.

Insieme avevano già vinto un oro ai Mondiali del 2018 e un bronzo in quelli del 2017. Sono stati campioni europei per tre volte dal 2017 al 2020. Il loro è il quinto oro italiano a Tokyo e il primo oro in una gara mista per l’Italia alle Olimpiadi.

Con quest’ultima vittoria l’Italia ha inoltre superato il numero complessivo di medaglie ottenute cinque anni fa a Rio de Janeiro. Lì furono 28, a Tokyo sono già 29. Gli ori però sono quattro in meno.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.