Sgominata banda di spacciatori operante in Abruzzo

Dodici le persone arrestate ed altre 32 indagate, il capo dell'organizzazione è stato arrestato a Milano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54
droga

Nelle scorse ore, a seguito di un’articolata indagine, i Carabinieri del comando provinciale di Chieti, hanno posto in arresto 12 persone e indagato altre 32 con l’accusa di far parte di una banda specializzata nello spaccio di sostanze stupefacenti, nella fattispecie cocaina ed eroina.

Le indagini

I militari dell’Arma, sotto la guida della Direzione Distrettuale Antimafia dell’Aquila, hanno cominciato ad indagare due anni orsono quando, nei pressi del fiume Alento, in località Francavilla al Mare, era stato sequestrato un chilo e mezzo di eroina. A seguito di ciò gli investigatori, attraverso intercettazioni e pedinamenti, hanno ripercorso i canali di approvvigionamento della droga ed hanno scoperto che la stessa giungeva in Abruzzo a bordo di tir partiti dall’Olanda e dal Belgio, per poi essere venduta sul posto.

Il vertice dell’organizzazione

Al vertice dell’organizzazione, stando alle prime risultanze investigative, vi era Armand Veliu – trentaquatrenne di origine albanese – il quale si occupava dell’importazione dello smercio nella sostanza stupefacente ed è stato catturato questa mattina a Milano con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti di natura transnazionale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.