Samantha Cristoforetti nominata comandante della stazione spaziale ISS

L'astronauta Samantha Cristoforetti sarà la prima donna europea al comando della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), la terza al mondo dopo due americane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:49

L’astronauta italiana Samantha Cristoforetti sarà la prima donna europea al comando della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), la terza al mondo dopo due americane: accadrà nel corso della Expedition 68 che la vedrà in orbita nel 2022. Lo ha annunciato l’Agenzia Spaziale Europea (ESA).

Cristoforetti sarà la terza donna la mondo a passare al comando della Stazione spaziale: prima di lei solo due statunitensi: Peggy A. Whitson (due volte comandante, nel 2007 e nel 2017) e Sunita Williams (nel 2012). AstroSamantha, alla sua seconda esperienza in orbita dopo la missione Futura (durata quasi 200 giorni a cavallo tra 2014 e 2015), sarà inoltre il quinto comandante europeo della Iss: prima di lei anche Luca Parmitano, che ha ricoperto il ruolo durante la sua ultima missione Beyond diventando il primo comandante italiano e il terzo europeo.

Lancio previsto nel 2022

La nomina di Cristoforetti è arrivata dopo la firma di un accordo di massima siglato lo scorso 19 maggio dai partner internazionali della Iss (ovvero dai rappresentanti di Esa, Nasa, e delle agenzie spaziali di Russia, Giappone e Canada) in attesa di una più completa e dettagliata programmazione delle prossime operazioni.

Il lancio di “AstroSamantha” è previsto nel 2022 con l’equipaggio della missione Crew-4 a bordo della navetta Crew Dragon di SpaceX: con lei partiranno anche gli astronauti statunitensi Kjell Lindgren e Bob Hines.

Casellati: “Il cammino delle donne prosegue, anche nello spazio”

“Il cammino delle donne prosegue, anche nello spazio. Complimenti a Samantha Cristoforetti, prima donna in Europa al comando della Stazione spaziale internazionale, professionista esemplare e orgoglio per l’Italia”. Lo ha scritto su Twitter la presidente del Senato, Elisabetta Casellati.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.