Presidenziali in Sri Lanka: al via il voto per sostituire il presidente fuggito

Sono 225 i deputati che sceglieranno fra i tre candidati alla presidenza. il presidente ad interim, Ranil Wickremesinghe, è il favorito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:57
L'ex presidente Rajapaksa

Il parlamento dello Sri Lanka ha cominciato a votare per eleggere il presidente che succederà Gotabaya Rajapaksa, fuggito dal Paese travolto dall’onda di ingenti proteste popolari e da una crisi economica galoppante. Rajapaksa aveva rassegnato le dimissioni la scorsa settimana. Sono 225 i deputati che sceglieranno fra i tre candidati alla presidenza.

I tre candidati alla presidenza dello Sri Lanka

Ieri il principale leader dell’opposizione dello Sri Lanka aveva annunciato il ritiro della propria candidatura. Elezioni che quindi sono diventate una corsa a tre.

Sajith Premadasa, leader del partito di opposizione, nel ritirarsi dalla corsa “per il bene del mio Paese e del popolo che amo”, ha fatto il suo ‘endorsement’ al candidato Dullas Alahapperuma, ex ministro ai media e all’educazione, dissidente del partito al governo.

Quest’ultimo se la vedrà con il candidato della sinistra, Anora Dissanayake, e con il presidente ad interim, Ranil Wickremesinghe.

Wickremesinghe, 73 anni, è il favorito. Pur essendo anch’egli bersaglio della rabbia dei manifestanti, ha il sostegno del partito SLPP di Rajapaksa, che ha il maggior numero di seggi in parlamento.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.