Iss: scende Rt nazionale. Speranza: “Firmerò ordinanza da rosso a arancione”

Lunedì il cambio di colori: Sardegna e Calabria rischiano la zona rossa. Draghi sta trattando con Moderna per avere dosi extra di vaccino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42

Scende il valore dell’Rt nazionale a 0,92. La scorsa settimana era a 0,98. In calo anche il valore dell’incidenza dei casi ogni 100 mila abitanti che arriva a 185 dai 232 della scorsa settimana. Sono questi – secondo quanto riporta Ansa – i due valori più significativi del monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute che sarà diffuso oggi, venerdì 9 aprile, nel pomeriggio.

Le previsioni dei colori valide da lunedì prossimo

Da lunedì l’Italia sarà meno rossa. Campania, Valle D’Aosta e Puglia dovrebbero restare regioni rosse, la Sardegna da arancione dovrebbero invece passare in zona rossa. Resta in dubbio la situazione della regione Calabria attualmente rossa. e che dovrebbe rimanere tale.Tornano in arancione Piemonte, Lombardia, Friuli, Emilia Romagna e Toscana.  Sono queste le previsioni sui nuovi colori regionali sulla base dei dati del nuovo monitoraggio Iss-Ministero della Salute. I colori definitivi, che entreranno in vigore lunedì 12 aprile, verranno ufficializzati questo pomeriggio.

Speranza: “Firmerò le ordinanze per passaggio da rosso ad arancione”

Da qui a qualche ora firmerò delle ordinanze e sulla base dei numeri che abbiamo una parte significativa delle ordinanze porterà una parte del territorio dal rosso all’arancione, ciò significa che le misure hanno prodotto una prima piegatura della curva ma il contesto è ancora molto complicato con un tasso di diffusione del virus significativo e le intensive piene”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Vaccini: Draghi tratta con Moderna per avere dosi extra

Oggi il premier Mario Draghi ha avuto “interlocuzioni telefoniche con i dirigenti delle case farmaceutiche produttrici” del vaccino Moderna per sondare “la possibilità di una fornitura aggiuntiva per il nostro Paese con la casa farmaceutiche statunitense”. Lo scrive Repubblica.

“L’iniziativa di Draghi – spiega il quotidiano – si muove fuori dal solco della contrattazione collettiva”. “La trattativa con Moderna viene mantenuta nel riserbo più totale, ma, stando a quanto risulta a Repubblica, l’azienda americana sta valutando di accettare la proposta italiana”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.