Germania, niente super lockdown a Pasqua. La Merkel: “Errore mio”

Dopo l'ammissione dell'errore, la LInke e i Liberali hanno chiesto che la CAncelliera vada in Parlamento per chiedere la fiducia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15
Merkel Germania
La cancelliera tedesca Angela Merkel

Niente super lockdown di Pasqua in Germania. L’annuncio è stato fatto oggi dalla cancelliera Angela Merkel che revocato le misure rafforzate di chiusura che erano state previste per le vacanze di Pasqua. La notizia è stata diffusa dall’agenzia tedesca Dpa dopo un nuovo vertice fra governo e lander.

Le parole della Cancelliera

E’ un errore che deve essere chiamato come tale e bisogna correggere in tempo – ha detto la Merkel dopo l’incontro fra Stato e Regioni -. So che questo procura altra insicurezza e chiedo perdono a tutti i cittadini e a tutte le cittadine”. La Merkel ha quindi confermato di voler revocare i cosiddetti “Ruhetage”, ossia i giorni di pausa previsti oltre i festivi ordinari a cavallo di Pasqua ed ha spiegato che non andranno in vigore in quanto si tratta di una misura non “realizzabile in poco tempo”. Inoltre, la Cancelliera ha voluto sottolineare che si è trattato di un suo errore, affermando che “è stato fatto per una buona ragione e cioè quella di frenare la terza ondata e far tornare indietro la curva dei contagi”.

Le reazioni

La Cancelliera ha ammesso il suo errore anche davanti ai componenti del Bundestag che ha accolto le sue scuse con un applauso. “Sono convinta che batteremo il virus – ha aggiunto la Merkel -. La strada è in salita, costellata di contraccolpi ed errori” ma alla fine la partita sarà vinta, ha concluso.

Nel frattempo, la LInke e i Liberali hanno chiesto che la Merkel – dopo la revoca dei giorni di pausa nel periodo delle feste di Pasqua e l’ammissione dell’errore – si rechi in Parlamento per chiedere la fiducia. Il primo ad avanzare la richiesta è stato il capogruppo della Linke (Sinistra), Dietmar Bartsch, che ha accusato la cancelleria di “dilettantismo”. Christian Lindner, leader dell’FDP, ha affermato: “La correzione di un errore merita rispetto“. Tuttavia, ha aggiunto, su Twitter, “la cancelliera non può avere più certezza di avere la fiducia della sua coalizione. Sarebbe adeguato chiedere la fiducia in parlamento, per verificare se l’esecutivo di Frau Merkel possa ancora governare”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.