Ex insegnante uccisa nel Bolognese: arrestato un sospettato

Natalia Chinni, ex insegnante 72enne, era stata trovata morta il 29 ottobre nella sua casa uccisa con un colpo di fucile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:54
pensione

I Carabinieri del nucleo investigativo di Bologna hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti del presunto autore dell’omicidio di Natalia Chinni, la 72enne insegnante in pensione trovata morta il 29 ottobre nella sua casa di Santa Maria Villiana di Gaggio Montano, uccisa da una ferita provocata da un fucile calibro 12. Si tratta di un vicino, su cui si erano già concentrate le indagini, coordinate dal pm Antonello Gustapane. Ulteriori dettagli saranno resi noti in una conferenza stampa prevista in mattinata.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.