I colloqui si svolgeranno a Brest. Lavrov: “Una soluzione in Ucraina si troverà”

Il secondo round dei negoziati tra Russia e Ucraina si terranno in giornata nella regione di Brest, in Bielorussia. Zelensky: "La Russia dovrà risarcire tutti i danni"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:25

Secondo round di trattative. I leader russi e ucraini tornano a sedersi sul tavolo dei negoziati – dopo il nulla di fatto di due giorni fa – nel tentativo di trovare un accordo – dopo la caduta della città meridionale di Kherson di questa notte– nell’ottavo giorno di guerra dall’inizio dell’invasione russa in Ucraina.

I colloqui a Brest

Mentre Kherson, nodo strategico che potrebbe consente ai russi di controllare una parte importante della costa meridionale del Paese e di spingersi a ovest verso Odessa, è nelle mani di Mosca, a Kiev e Kharkiv continuano a piovere razzi nel giorno in cui ripartono le trattative per il cessate il fuoco.

Il secondo round dei negoziati tra Russia e Ucraina si terranno in giornata nella regione di Brest, in Bielorussia. Lo ha reso noto il capo delegazione russo, Vladimir Medinsky, citato dalla Tass. “I colloqui – ha detto – si terranno dove avevamo programmato: nel territorio della regione di Brest, in Bielorussia”.

Lavrov: “Pronti al dialogo”

Uno spiraglio di luce arriva dal ministro degli Esteri Serghei Lavrov. “Una soluzione alla situazione in Ucraina verrà trovata”, ha detto Lavrov, secondo quanto riportano le agenzie Tass e Interfax, confermando anche che i colloqui tra rappresentanti di Russia e Ucraina si svolgeranno in giornata a Brest, in una fitta foresta al confine tra Bielorussia e Polonia.

“Washington domina l’Europa come Napoleone o Hitler hanno fatto a loro tempo“, ha aggiunto il ministro degli Esteri russo. La Russia si aspetta che “l’isteria svanirà e che l’Occidente ne uscirà fuori”.

“Mosca accoglie con favore gli sforzi di mediazione del presidente francese Emmanuel Macron” e che “la Nato vuole dimostrare che detta l’ordine in Europa”, ha aggiunto Lavrov.

Zelensky: “La Russia dovrà risarcire tutti i danni”

La Russia “risarcirà l’Ucraina per tutti i danni subiti durante la brutale guerra” scatenata da Mosca. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, sottolineando: “Ricostruiremo ogni casa, ogni strada, ogni città”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.