Incidenti in montagna: salvati i due alpinisti bloccati in parete da ieri

La coppia di alpinisti ha trascorso la notte bloccata in un canale lungo la parete Nord del Monte Zermula sotto un violento temporale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:19

Sono stati tratti in salvo alle 9.20 i due alpinisti lombardi bloccati dalla notte scorsa in una parete del Monte Zermula, sulle montagne sopra Paularo (in provincia di Udine).

Uno alla volta sono stati recuperati da un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino imbarcato sull’elicottero dell’esercito UH90 partito da Casarsa della Delizia (Pordenone) alle 4. Il velivolo, dopo vari tentativi infruttuosi a causa della scarsa visibilità, ha calato con il verricello il tecnico di elisoccorso direttamente in parete e con due rotazioni è riuscito a prelevarli con un’operazione molto delicata. Sul posto, dalle 8, ha operato anche l’elicottero della Protezione Civile Fvg.

I due alpinisti, provati e infreddoliti, sono stati portati alla Casera Cason di Lanza assieme ai soccorritori in attesa dell’arrivo dell’ambulanza che valuterà le loro condizioni per un eventuale ricovero precauzionale in ospedale.

Il temporale in parete

I due alpinisti erano andati a fare la “via di destra” in cordata e poi invece di scendere per la via normale dalla cima avevano deciso ieri di tornare indietro scendendo in corda doppia ma rimanendo bloccati.

A causa dell’improvviso maltempo, la coppia ha dovuto infatti trascorrere la notte bloccata in un canale lungo la parete Nord del Monte Zermula sotto un violento temporale caratterizzato anche da intensa attività elettrica. Aveva lanciato ieri sera una richiesta di aiuto che era giunta attraverso parenti lombardi al Nue112; la Sores aveva poi allertato il Soccorso Alpino, stazione di Forni Avoltri. Dalla Casera Cason di Lanza i gestori avevano fatto segnali luminosi verso la parete ricevendo risposta dagli alpinisti.

In nottata le pessime condizioni meteo e la scarsa visibilità avevano impedito ai soccorritori di avvicinarsi alla parete e i soccorsi sono partiti solo questa mattina alle 6:00. Inizialmente, i due erano stati avvistati, ma non era stato possibile avvicinarsi abbastanza a causa della scarsa visibilità dovuta alla foschia delle prime ore mattutine. Poi, con il trascorrere delle ore, la riuscita del salvataggio e il lieto fine di una brutta avventura che poteva trasformarsi in tragedia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.