Vittoria per Bologna e Genoa, Toro salvo al 92′. La Samp asfalta l’Atalanta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

Dopo la vittoria di Lazio e Napoli, con i partenopei soli in cima alla classifica, la domenica dell’ottavo turno di Serie A regala grandi gol ed emozioni.

Sampdoria vs Atalanta

L’Atalanta fa bene in Europa, ma in campionato domina e spreca, e così la Samp soffre ma rimonta. Al Marassi i genovesi riscattano il ko per 4-0 con l’Udinese e si riprendono l’affetto dei tifosi. Il 3-1 finale dei blucerchiati va raccontato nei suoi diversi momenti. Un ciclone la squadra di Gasperini per 45′. Pur lasciando fuori il suo uomo più forte, il Papu Gomez, il tecnico orobico sembrava aver creato un meccanismo super dove i movimenti di Petagna, le giocate di Ilicic e gli inserimenti di Cristante sembravano in grado di mettere in crisi chiunque.

Bologna vs Spal

Mancava il successo interno al Bologna per ridare colore a una classifica anonima: non poteva pertanto trovare avversario migliore Donadoni di una Spal che fuori non aveva mai segnato neanche un gol. Gol che gli estensi trovano stavolta, ma solo quando è troppo tardi. Vince 2-1 il Bologna e fa un bel respiro mentre per gli estensi la realtà della Serie A – dopo le illusioni dell’avvio di stagione – si comincia a fare sempre più amara.

Crotone vs Torino

Il Torino si salva in extremis a Crotone grazie a De Silvestri. Finisce 2-2 la sfida dello “Scida”, con i granata costretti due volte a riprendere i padroni di casa che accarezzano il sogno vittoria fino al 92′. Iago Falque replica a Rohden, poi al nuovo vantaggio di Martella risponde l’ex difensore della Samp. Risultato sostanzialmente giusto. Altro pari per Mihajlovic dopo quello casalingo con il Verona e terza gara senza vittoria: il Toro sale a 13 punti e scivola fuori dalla zona Europa, l’assenza di Belotti si sente. La formazione di Nicola sale a quota 6.

Cagliari vs Genoa

Crisi nera in casa Cagliari, prima vittoria stagionale del Genoa. Era la partita della paura ed è stato il Grifone ad uscire dal tunnel, lasciando i sardi al buio: quarta sconfitta di fila e Rastelli che ora rischia l’esonero dopo questo 2-3 interno. Per giocarsi la sfida salvezza Juric rinuncia ad un atteggiamento rinunciatario e si gioca il tutto per tutto. Un all-in che gli dà ragione perchè in poco più di mezzora riesce a mettere già quasi in ghiaccio il risultato. Ad agevolare l’impresa genoana anche una giornataccia in fase difensiva di un Cagliari tanto generoso quanto impreciso.

Sassuolo vs Chievo

Ancora un mezzo passo falso del Sassuolo che continua a non vincere in casa e scivola sempre più giù in classifica. Lo zero a zero interno fa felice solo il Chievo, reduce da due vittorie di fila e al quarto risultato utile di fila. Non sarà ricordata per le emozioni e lo spettacolo questa partita anche se va detto che entrambe hanno provato a vincerla fino alla fine, basti pensare che Maran nella ripresa aveva in campo contemporaneamente 4 giocatori offensivi come Stepinski, Pucciarelli, Pellissier e Garritano. In realtà ci ha provato molto di più la squadra di casa ma senza fortuna.

Fiorentina vs Udiense

La Fiorentina vince con merito, per 2-1, il lunch match contro l’Udinese. All’Artemio Franchi, i viola superano i friulani grazie alla doppietta messa a segno dell’ex Thereau (un gol per tempo). Inutile la rete siglata da Samir a 18 minuti dal 90′. Passi in avanti per la squadra toscana, oggi in campo con qualche accorgimento tattico; poco incisiva, soprattutto all’inizio del match, la formazione bianconera. Ora gli occhi sono tutti puntati sul derby della Madonnina: Inter Milan.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.