Sant’Igino Papa, come sarebbe morto secondo la tradizione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:11

Sant’Igino, papa e martire. Atene (Grecia) – Roma 140 ca. E’ il solo santo a portare questo nome. E’ di origine ateniese. E’ probabilmente il primo pontefice che arriva alla fede dagli studi filosofici.

Avvenimenti

  • E’ l’ottavo papa: pontefice dal 136 al 140; secondo altri studiosi dal 138 al 142. Succede a Telesforo.
  • Istituisce gli ordini minori: le tappe che portano al diaconato e al presbiterato.
  • Mette ordine nelle gerarchie ecclesiastiche e istituisce le figure del padrino e della madrina nel rito del Battesimo. 
  • Durante il suo pontificato, giungono a Roma Valentino e Cedone, sostenitori dell’eresia gnostica. Igino lotta tenacemente contro tale eresia e afferma con forza l’integrità del messaggio evangelico.

Morte

La tradizione lo vuole martirizzato verso il 140 durante la persecuzione indetta da Antonino, ma non vi sono prove che ciò sia avvenuto realmente. E’ sepolto nella basilica vaticana.

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.