LUNEDÌ 19 NOVEMBRE 2018, 17:05, IN TERRIS


TV

Insulti ai maschi: polemiche sulla Rai

Associazione cattolica contro 'La Tv delle Ragazze': "Disservizio pubblico". La Lega chiede spiegazioni

REDAZIONE
Angela Finocchiaro
Angela Finocchiaro
L'

Aiart, l'associazione di ispirazione cattolica che si occupa di tv, interviene duramente su una puntata del remake 'La Tv delle ragazze - Gli stati Generali 1988-2018' nel corso della quale l'attrice Angela Finocchiaro, rivolgendosi a una platea di bambine dichiara che "Gli uomini sono tutti pezzi di m...." e alla domanda da parte di una bambina se lo fosse anche il suo papà, risponde: "Soprattutto il tuo papà".


Aiart: "Dis-servizio pubblico"

"Una 'scenetta' surreale e diseducativa - commenta l'associazione cattolica - trasmessa sulla tv di Stato, da un programma che per quanto sia sbilanciato su ironia e sarcasmo, fatichiamo ad accettare". Giovanni Baggio, presidente nazionale Aiart, commenta: "Una pagina di televisione che snatura le relazioni umane, vìola il valore della famiglia e della religione, danneggia fortemente i minori". "Segnaleremo - annuncia Baggio - il programma agli organismi di vigilanza e chiederemo spiegazioni ad un Servizio Pubblico che dovrebbe difendere i suoi spettatori da queste derive e se non lo fa si rende colpevole di un dis-servizio pubblico antieducativo che annienta ogni regola deontologica e costituzionale".


La Lega chiede spiegazioni

Il primo a intervenire sulla vicenda è stato il senatore Simone Pillon (Lega), vicepresidente della Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza. "Dire a un bambino che il suo papà (o la mamma) è un pezzo di m... è vera e propria violenza psicologica sui minori", attacca il leghista. "Non è tollerabile che simili discorsi di odio, coperti dalla foglia di fico della presunta comicità, passino sulla tv pubblica, col denaro pubblico sulla pelle dei bambini. Immaginate cosa sarebbe successo a parti invertite... sarebbe crollato il mondo". Ma la Lega non intende abbassare la guardia su quanto avvenuto. Massimiliano Capitanio, segretario della Commissione parlamentare di Vigilanza Rai, ha inviato a viale Mazzini un'interrogazione su quanto accaduto chiedendo le scuse da parte dell'attrice Finocchiaro e alla Società Concessionaria "se e quali provvedimenti disciplinari verranno adottati nei suoi confronti".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
BOLOGNA

Smantellato cartello di agenzie funebri, 30 arresti

I militari stanno procedendo anche ad un sequestro preventivo di beni per circa 13 milioni di euro
L'esplosione
FRANCIA

Esplosione in un'università di Lione

La deflagrazione avrebbe coinvolto la biblioteca scientifica dell'ateneo
Intervento del card. Bassetti in Sala Zuccari del Senato
SENATO

Andreotti: "Ho combattuto la mafia con atti pubblici"

Presentato ieri il libro "I miei santi in paradiso". Card. Bassetti: "Si battè per collocare l'Italia...
Caporalato
LAVORO SFRUTTATO

Caporalato: nuovi arresti

A Latina stranieri impiegati in "condizioni disumane". Ieri operazione in Basilicata
Il germoglio di cotone coltivato sulla Luna dai cinesi

Il cotone sulla Luna

Nata una piantina di cotone sulla Luna, in una serra appositamente allestita da cinesi, in conseguenza di un programma...
Mark Zuckerberg
LA STRETTA

Spot elettorali: giro di vite di Facebook

Il colosso di Zuckerberg vuole evitare un nuovo Russiagate