LUNEDÌ 19 NOVEMBRE 2018, 17:05, IN TERRIS


TV

Insulti ai maschi: polemiche sulla Rai

Associazione cattolica contro 'La Tv delle Ragazze': "Disservizio pubblico". La Lega chiede spiegazioni

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Angela Finocchiaro
Angela Finocchiaro
L'

Aiart, l'associazione di ispirazione cattolica che si occupa di tv, interviene duramente su una puntata del remake 'La Tv delle ragazze - Gli stati Generali 1988-2018' nel corso della quale l'attrice Angela Finocchiaro, rivolgendosi a una platea di bambine dichiara che "Gli uomini sono tutti pezzi di m...." e alla domanda da parte di una bambina se lo fosse anche il suo papà, risponde: "Soprattutto il tuo papà".


Aiart: "Dis-servizio pubblico"

"Una 'scenetta' surreale e diseducativa - commenta l'associazione cattolica - trasmessa sulla tv di Stato, da un programma che per quanto sia sbilanciato su ironia e sarcasmo, fatichiamo ad accettare". Giovanni Baggio, presidente nazionale Aiart, commenta: "Una pagina di televisione che snatura le relazioni umane, vìola il valore della famiglia e della religione, danneggia fortemente i minori". "Segnaleremo - annuncia Baggio - il programma agli organismi di vigilanza e chiederemo spiegazioni ad un Servizio Pubblico che dovrebbe difendere i suoi spettatori da queste derive e se non lo fa si rende colpevole di un dis-servizio pubblico antieducativo che annienta ogni regola deontologica e costituzionale".


La Lega chiede spiegazioni

Il primo a intervenire sulla vicenda è stato il senatore Simone Pillon (Lega), vicepresidente della Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza. "Dire a un bambino che il suo papà (o la mamma) è un pezzo di m... è vera e propria violenza psicologica sui minori", attacca il leghista. "Non è tollerabile che simili discorsi di odio, coperti dalla foglia di fico della presunta comicità, passino sulla tv pubblica, col denaro pubblico sulla pelle dei bambini. Immaginate cosa sarebbe successo a parti invertite... sarebbe crollato il mondo". Ma la Lega non intende abbassare la guardia su quanto avvenuto. Massimiliano Capitanio, segretario della Commissione parlamentare di Vigilanza Rai, ha inviato a viale Mazzini un'interrogazione su quanto accaduto chiedendo le scuse da parte dell'attrice Finocchiaro e alla Società Concessionaria "se e quali provvedimenti disciplinari verranno adottati nei suoi confronti".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Nuvole su Matrte
SPAZIO

Le nuvole di Marte? Ecco di cosa sono fatte

La ricerca degli scienziati dell'Università del Colorado
Maurizio Sarri
SERIE A

Juve, è il giorno di Sarri: "Corono una carriera"

L'ex tecnico di Napoli e Chelsea si presenta: "Champions? Un sogno da inseguire. Napoli? Ho rispettato tutti"
Giulio Tremonti
FACEBOOK

Tremonti: "Con Libra cambiano le regole del gioco"

"Per evitare spiazzamento sistema bancario, mettere l'Iva sulla valuta virtuale"
Alcuni archeologi a lavoro su uno scavo.
ARCHEOLOGIA

La Germania ci restituisce una testa romana

"Piena adesione dei due paesi alla tutela del patrimonio culturale comune"
Cassonetti pieni
SALUTE

Codacons: Roma invasa dai rifiuti, pericolo epidemia

Coordinamento per i diritti dei consumatori presenterà esposto. Raggi: "Allarme ingiustificato"
La palazzina crollata

Esplode palazzina a Gorizia: 2 morti, si cerca 1 disperso

Probabile fuga di gas in viale XX settembre al civico 87
Ricerca di case vacanza su internet
TRUFFE SUL WEB

Gli 8 consigli della Polizia Postale per prenotare online la casa vacanza

E' in crescita continua la tendenza a usare internet, ma la truffa è dientro l'angolo
Magliette

Libera maglietta in libero Stato

E'scoppiata in queste ore la polemica sulla maglietta Lacoste indossata da Carlo Calenda, l’ex ministro...