Santo del giorno - SANTA PRISCA, Martire

Santa Prisca, martire di Roma. E’ difficile stabilire la vera identità di questa martire romana, nonostante i numerosi documenti antichi, poiché le varie notizie che la riguardano si riferiscono probabilmente a tre persone diverse. La celebrazione odierna vuole comunque onorare la fondatrice della chiesa titolare sull'Aventino, alla quale si riferisce l'epigrafe funeraria del V secolo, conservata nel chiostro di S. Paolo fuori le mura. L'antica chiesa, cara a chi ama riscoprire gli angoli intatti dell'antica Roma, nell'ombra discreta e riposante delle sue navate, sorge sulle fondamenta di una grande casa romana del II secolo, come hanno provato recenti scavi archeologici.Tutto ciò che si racconta su di lei, sono leggende, e le informazioni che si hanno sono contraddittorie e ci rimandano a tre persone diverse.

Una leggenda narra che subì il martirio sotto Claudio II (268-270 d.C.) e venne sepolta sulla via Ostiense e traslata sull’Aventino. Secondo un'altra leggenda, la santa sarebbe stata battezzata all'età di tredici anni dallo stesso Pietro e avrebbe coronato il suo amore a Cristo con la palma del martirio, stabilendo al tempo stesso un primato, suggerito anche dal nome romano, che significa "prima": ella sarebbe stata infatti la prima donna in Occidente a testimoniare col martirio la sua fede in Cristo. La protomartire romana sarebbe stata decapitata durante la persecuzione di Claudio (41-54 d.C.). Il corpo della giovinetta venne sepolto, sempre secondo questa tradizione, nelle catacombe di Priscilla, le più antiche di Roma.

CURIOSITÀ: La chiesa di S. Prisca, sorta sul luogo di una casa romana che secondo la leggenda avrebbe ospitato S. Pietro, conserva nella cripta un capitello cavo, usato dallo stesso apostolo, per battezzare i catecumeni.

Accadde oggi

18 Gennaio

1778James Cook è il primo europeo a scoprire le Hawaii, cui dà il nome di "Isole Sandwich"

1944 – La Metropolitan Opera House di New York ospita per la prima volta un concerto jazz; si esibiscono Louis Armstrong, Benny Goodman, Lionel Hampton, Artie Shaw, Roy Eldridge e Jack Teagarden

Frase del giorno

"I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perché" (Mark Twain)