“Sapessi come è strano”. Vite in quarantena

L’intero ricavato delle vendite dell'e-book sarà devoluto al Fondo di Mutuo Soccorso per il Coronavirus del Comune di Milano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:26

C’è il giovane immigrato che, nonostante le mille umiliazioni subite, vuole dare il suo contributo al Paese che in fondo lo ha accolto e gli ha dato una chance; c’è la professoressa che aiuta i suoi colleghi a utilizzare la tecnologia per cercare di dare una parvenza di continuità a quel lavoro (istruire)  in cui crede tanto, c’è l’anziano intellettuale che, da isolato volontario ormai da tempo, è stato riportato all’attenzione inattesa dei media. E così via.

Durante e dopo

16 racconti, 16 possibili tipi umani messi di fronte alla novità più sconvolgente, seconda solo a una guerra, che attraversa le loro vite modificando le loro abitudini, modificando i loro comportamenti, modificando anche il loro modo di pensare. Fino all’ultimo racconto, evidentemente autobiografico, che racconta non il durante, ma il dopo: quando la vita riprenderà e Milano ritornerà a essere quello che è: bella, colta, invidiabile. Grande. Un e-book firmato dal giornalista Maurizio Tucci, disponibile in rete da domani, interpreta le speranze, i sogni, gli incubi, la volontà di rinascita di tutti noi, dando voce a persone di ogni generazione e condizione che affrontano il lockdown.

Nascita e vocazione

Il libro, disponibile, al momento, solo in versione e-book, è aperto da una bella prefazione dello psicologo Fulvio Scaparro ed è pubblicato da Tralerighe, giovane casa editrice indipendente milanese per nascita e “vocazione”, e dalla Associazione Laboratorio Adolescenza. È acquistabile e scaricabile a partire da domenica 12 aprile, sul sito dell’editore https://bit.ly/tralerighe3e4hmqJ al costo di € 4,99. È anche possibile acquistare copie dell’e-book per regalarle ad altre persone. “Sapessi com’è strano” è anche disponibile sui principali portali dedicati alla vendita di libri: Amazon, Applestore, Bookrepublicstore, Giuntialpunto, Hoeplistore, IBS, Kobo, Libreriecoop, Libreriasanpaolo, StreetLibstore, Unilibro, Webster. L’intero ricavato delle vendite dell’e-book sarà devoluto al Fondo di Mutuo Soccorso per il Coronavirus del Comune di Milano,

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.