Penne alla boscaiola: l'autunno in tavola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

L'autunno è arrivato. Spiagge e mare sono alle spalle, davanti a noi un lungo anno lavorativo, intervallato solo dalle (poche) festività natalizie. Niente paura: basta un buon piatto per dimenticare la mestizia e apprezzare ciò che ci porta la meno apprezzata fra le mezze stagioni

Le penne alla boscaiola sembrano fatte apposta per tirarci su il morale: saporite, caloriche (sin troppo), perfette per il pranzo che precede la siesta domenicale. Un piatto che sta fra due stagioni: da una parte i funghi, lascito delle prime piogge estive ma tipici dell'autunno, dall'altra la salsiccia, che con la sua componente grassa spalanca le porte all'inverno venturo. 

Ingredienti (4 persone)

Funghi secchi (champignon, porcini, galletti…più ce ne sono meglio è) 150 g

Olio extravergine di oliva qb per il fondo della padella

Penne 500 g

Aglio a spicchi 2

Pasta di salsiccia 300 g

Peperoncino qb

Panna 1 dl

Scalogno 1

Prezzemolo q.b.

Sale q.b.

Pepe q.b.

Mezzo bicchiere di vino bianco

Preparazione

Portate a ebollizione l'acqua all'interno di un tegamino e fate sbollentare i funghi secchi per due minuti (devono ammorbidirsi, non spappolarsi). Scolate, tagliuzzate e mettete da parte. Mettete una padella sul fuoco e fate soffriggere l'aglio (pulito e affettato), lo scalogno e il peperoncino con l'olio. Ottenuta la doratura togliete l'aglio e il peperoncino e unite piccoli pezzi di pasta di salsiccia. Quando sarà ben rosolata aggiungete il mezzo bicchiere di vino. Fate ritirare. A questo punto aggiungere i funghi, coprire, abbassare la fiamma e lasciar cuocere. Mescolate di tanto in tanto. Quando i funghi saranno appassiti aggiungere la panna e far ritirare. Cuocere le penne, scolare, far saltare in padella. Impiattare e servire con una spolverata di parmigiano o grana. Buon appetito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.