LUNEDÌ 27 APRILE 2015, 16:59, IN TERRIS

LA REGINA DI SVEZIA INCONTRA IL PAPA PRIMA DI PARTECIPARE AD UN WORKSHOP CONTRO IL TRAFFICO DI ESSERI UMANI

L'evento è organizzato dall'Ambasciata del Paese scandinavo e dall'Accademia Pontificia delle Scienze Sociali

AUTORE OSPITE
LA REGINA DI SVEZIA INCONTRA IL PAPA PRIMA DI PARTECIPARE AD UN WORKSHOP CONTRO IL TRAFFICO DI ESSERI UMANI
LA REGINA DI SVEZIA INCONTRA IL PAPA PRIMA DI PARTECIPARE AD UN WORKSHOP CONTRO IL TRAFFICO DI ESSERI UMANI
La Regina Silvia di Svezia è stata ricevuta oggi da Papa Francesco, nella Biblioteca privata del Palazzo apostolico. La sovrana, in visita privata con alcuni familiari, parteciperà nel pomeriggio, presso la sede della Pontificia Accademia delle Scienze, a un Workshop organizzato dall’Ambasciata di Svezia presso la Santa Sede e dall’Accademia Pontificia delle Scienze Sociali per affontare il tema della lotta contro il traffico di esseri umani, con particolare attenzione ai bambini.

Completamente vestita di nero e con il capo rigorosamento coperto da un velo come impone il protocollo, la Regina di Svezia era accompagnata dalla figlia, la principessa Madeleine, con il marito, Christopher O'Neill e la loro bambina, Leonore, di appena un anno. Quello che doveva essere un colloqui ufficiale è stato per alcuni momenti interrotto dalla piccola Leonore, che sedutasi in braccio alla nonna ha iniziato a giocare e scherzare con Papa Francesco. Il Pontefice, come già è accaduto in precedenza, ha per alcuni momenti "rotto" il protocollo e si è dedicato a rispondere alla piccola reale, prima di iniziare l'incontro ufficiale con la sovrana di Svezia.

"La conversazione con il Papa si è svolta prinicpalmente in spagnolo, lingua ben conosciuta dalla Regina. - ha informato il direttore della Sala Stampa Vaticana, Padre Federico Lombardi - La Regina ha informato il Papa delle attività da lei promosse in Svezia, in particolare in favore dei bambini, il Papa ha colto l’occasione per esprimere gratitudine per l’accoglienza offerta dalla Svezia ai rifugiati e profughi. Fra i doni della Regina al Papa sono da segnalare tre piccoli libri di preghiere in svedese, adatti anche per i bambini, nati dalla circostanza che la Regina ha avuto particolarmente a cuore l’educazione religiosa dei suoi figli, circostanza per cui il Papa ha manifestato il suo vivo apprezzamento. Essendo presenti nel seguito la Principessa Madeleine, con il marito e la piccola figlia di un anno, Leonore, il Papa si è intrattenuto in modo particolarmente affettuoso con questa giovane famiglia”.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"