Usa, muore la prima donna segretario di Stato

Madeleine Albright aveva 84 anni, riferisce la Cnn. Fu il primo alto dirigente americano ad incontrare Vladimir Putin, all'inizio del 2000

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:47

E’ morta all’età di 84 anni Madeleine Albright, la prima donna segretario di stato Usa che ha contribuito a forgiare la politica americana dopo la Guerra fredda, riferisce la Cnn.

Chi era

Nata in Cecoslovacchia in una famiglia di origini ebraiche, abbandonò la sua terra d’origine quando essa fu annessa al Terzo Reich. Dopo un soggiorno a Londra, la famiglia tornò in patria alla fine della Seconda guerra mondiale, ma con l’avvento al potere del regime comunista si trasferì negli Stati Uniti nel 1948. Dopo la laurea in Scienze politiche e il dottorato in Diritto pubblico alla Columbia University di New York, la sua carriera accademica cominciò alla Georgetown University di Washington, dove insegnò Affari internazionali. Seguì poi la strada della diplomazia, rompendo il soffitto di cristallo nel 1996. Dopo aver servito come ambasciatrice degli Stati Uniti all’Onu, fu la prima donna a guidare la diplomazia americana, diventando così anche la donna più alta in grado nella storia del governo statunitense, durante il secondo mandato di Bill Clinton alla Casa Bianca, dal 1997 al 2001. Contribuì a forgiare la politica americana dopo la Guerra fredda, sostenendo l’allargamento della Nato e il suo intervento armato in Kosovo nella primavera 1999 per “ragioni umanitarie” e fu il primo alto dirigente americano ad incontrare Vladimir Putin come presidente facente funzioni, all’inizio del 2000. Si recò in Corea del Nord partecipando ad uno storico incontro con il leader nordcoreano Kim Jong-il.

L’omaggio

L’ambasciatrice americana all’Onu Linda Thomas-Greenfield ha reso omaggio all’ex segretario di stato Usa Albright all’inizio del suo intervento in Assemblea Generale: “La sua storia – di fuggire dalla Cecoslovacchia come rifugiata in giovane età e salire ai livelli più alti del governo degli Stati Uniti – mi è risuonata nella mente nel mezzo dell’attuale crisi in Ucraina. Spero di rendere giustizia alla sua memoria oggi”.

Il ricordo dei presidenti Usa

Una “voce appassionata per la libertà e la democrazia“, così l’ex presidente Clinton ricorda Albright, che proprio lui nominò responsabile della diplomazia statunitense. “Come prima donna a servire a capo della diplomazia, Madeleine Albright ha aiutato a portare la pace nei Balcani e a spianare la strada a progressi negli angoli più instabili del mondo. E’ per persone come Madeleine che la storia dell’America è una storia di speranza“, afferma l’ex presidente Barack Obama. Albright è stata “sempre una forza per la libertà”, ha afferma il presidente americano Joe Biden, descrivendola come una “forza” che ha abbattuto barriere e si è sempre battuta per la democrazia e i diritti umani.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.