Papa Francesco: “L’alleanza tra vecchi e bambini salverà la famiglia”

Udienza con due fuoriprogramma: il malessere di una Guardia Svizzera e un bambino corre verso il Pontefice e rimane con lui

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13
Roma 26/03/2019 - Papa Francesco visita in Campidoglio / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Papa Francesco (immagine di repertorio)

“La testimonianza degli anziani unisce le età della vita e le stesse dimensioni del tempo: passato, presente e futuro. Loro non solo la memoria ma il presente e anche la promessa. E’ doloroso, e dannoso, vedere che si concepiscono le età della vita come mondi separati, in competizione fra loro, che cercano di vivere ciascuno a spese dell’altro. Questo non va”. E’ quanto ha detto Papa Francesco nell’udienza generale proseguendo la catechesi sul tema della vecchiaia. “L’alleanza dei vecchi e dei bambini salverà la famiglia umana. Dove i bambini e i giovani parlano con i vecchi c’è il futuro. Potremmo, per favore, restituire ai bambini, che devono imparare a nascere, la tenera testimonianza di anziani che possiedono la saggezza del morire?”, ha chiesto il Pontefice.

Il fuoriprogramma all’udienza

Dopo il malessere della Guardia Svizzera, nuovo fuoriprogramma all’udienza generale. Durante i saluti ai pellegrini, un bambino è corso dal Papa ed è rimasto accanto a lui fino al termine dell’udienza. Quando il Santo Padre ha ripreso la parola ha detto: “Nell’udienza parlavamo del rapporto tra vecchi e giovani. E’ stato coraggioso questo – ha aggiunto – e rimane tranquillo, eh?”.

Il difficile passaggio della morte

La morte è certamente un passaggio difficile della vita. Per tutti noi è un passaggio difficile: tutti dobbiamo andare lì ma non è facile. Ma è anche il passaggio che chiude il tempo dell’incertezza e butta via l’orologio. Perché il bello della vita, che non ha più scadenza, incomincia proprio allora. Incomincia dalla saggezza di quell’uomo e quella donna, gli anziani, che sono capaci di dare ai giovani il testimone”. Lo ha detto il Papa nell’udienza generale proseguendo le catechesi sulla vecchiaia. “Questa umanità, che con tutto il suo progresso ci sembra un adolescente nato ieri, potrà riavere la grazia di una vecchiaia che tiene fermo l’orizzonte della nostra destinazione?“, ha chiesto Papa Francesco.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.