Lotta al Covid: il Molise chiede l’intervento dell’Esercito

Il presidente della Regione Molise Donato Toma chiederà al ministero della Difesa l'intervento dell'Esercito presso vari ospedali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:01
Il presidente della Regione Molise, Donato Toma

Il presidente della Regione Molise, Donato Toma, chiederà al ministero della Difesa l’intervento dell’Esercito per l’attivazione in emergenza di almeno dieci posti letto di terapia intensiva Covid presso vari ospedali. È quanto previsto nella mozione presentata dai consiglieri regionali di minoranza del Pd, Micaela Fanelli e Vittorino Facciolla, approvata dall’Assemblea a maggioranza.

“Scelta forte e urgente in Molise”

“Una scelta forte e urgente – ha commentato la capogruppo Fanelli – perché, oltre alle strutture mobili che si stanno montando in Basso Molise, moduli senza Rianimazione, ci vengano in soccorso con mezzi e personale”.

L’atto di indirizzo, inoltre, impegna il presidente della Regione a rendere operativi i posti di terapia intensiva presso l’ospedale “San Timoteo” di Termoli (Campobasso) attraverso l’adattamento del reparto di Rianimazione, schermando gli ambienti, separando i percorsi, garantendo la separazione dei percorsi e le procedure di sicurezza degli operatori.

Vaccini ai disabili

Sul fronte vaccinale, durante il Consiglio Regionale svoltosi ieri e dedicato interamente alla gestione dell’emergenza Covid in Molise, Toma ha comunicato la richiesta formulata al commissario Giustini di procedere alla vaccinazione delle persone disabili.

Il bollettino nazionale del 23 febbraio

Sono 13.314 i nuovi casi di coronavirus registrati il 23 febbraio in Italia, con 356 vittime. Lunedì c’erano stati 9.630 nuovi casi e 274 vittime. Nella giornata di ieri sono stati 303.850 i tamponi effettuati con il tasso di positività sui nuovi casi che è del 4,4% rispetto al 5,6% di lunedì, quando i test effettuati erano stati solo 170.672.

Bollettino covid Molise

Non si arresta la conta dei decessi causati dal coronavirus nel Molise. Nelle ultime ore sono 3 i pazienti che hanno perso la vita: un 61enne di Larino e un 67enne di San Martino in Pensilis, ricoverati in terapia intensiva e un 80enne di Campomarino che si trovava nel reparto di malattie infettive.

I morti in Molise salgono in tutto a 343. Sono 8 i nuovi ricoveri, di cui 1 in terapia intensiva, 7 i dimessi. Ma si registrano anche 5 trasferimenti. A fronte di 1.210 tamponi esaminati, sono 110 i nuovi positivi di cui: 23 ad Agnone, 16 a Campobasso e 15 a Termoli. I guariti sono invece 105: 33 a Termoli, 18 a Campobasso, 8 a Campomarino.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.