Covid: in discesa i nuovi casi, risalgono i decessi

In un giorno sono stati effettuati 148.412 tamponi, molecolari e antigenici, e il tasso di positività è sceso dal 15,2% al 14,8%

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00
Covid

Diminuiscono i nuovi casi giornalieri di positività al Covid, così i ricoverati – sia in terapia intensiva che nei reparti ordinari – e il tasso di positività, mentre aumentano i decessi, in base agli ultimi dati del Ministero della Salute.

I dati

I nuovi casi Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 21.998, quando ieri erano stati 23.438, mentre i decessi passano da 84 a 99.

I tamponi effettuati sono 148.412, mentre il tasso di positività è sceso dal 15,2% di ieri all’odierno 14,8%.

Scendono di tre unità i pazienti in terapia intensiva, 231, mentre i ricoverati nei reparti ordinari sono 5.827 (177 in meno).

Rezza: “Troppi over60 senza seconda dose booster”

“Considerato il lieve incremento nel numero dei nuovi casi e la possibilità che inizino a circolare nuove varianti, ricordiamo l’importanza di alcuni potenti strumenti che abbiamo per combattere l’epidemia: innanzitutto i vaccini, e ci sono ancora troppi over60 che non hanno ancora effettuato la seconda dose booster, ma anche i farmaci antivirali e gli anticorpi monoclonali che sono molto importanti per proteggere le persone che sono a più alto rischio dalle conseguenze peggiori della malattia“, così il direttore Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza, commentando i dati del monitoraggio settimanale. Questa settimana, ha sottolineato Rezza, “osserviamo un leggero incremento nei nuovi casi di Covid-19 nel nostro Paese con il tasso di incidenza che si fissa a 277 casi per 100mila abitanti. L’Rt mostra invece una ulteriore tendenza alla diminuzione e siamo intorno a 0,74, cioè ben al di sotto della soglia epidemica“. Per quanto riguarda il tasso di occupazione dei posti di area medica e di terapia intensiva, “siamo rispettivamente al 9,4 e al 2,4%, quindi – ha concluso – con una ulteriore flessione e ben al di sotto di qualsiasi soglia di criticità“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.