Coronavirus, la Francia prolunga il lockdown: “Altri 15 giorni”

Il premier Jean Castex annuncia l'estensione della misura restrittiva totale: "I ricoveri superano il picco del mese di aprile"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:51
Jean Castex, premier di Francia
Il premier francese Jean Castex

Altri 15 giorni di lockdown. La Francia ha deciso di prolungare la misura restrittiva totale, visto che la curva epidemiologica non ha subito la variazione attesa e che il numero di pazienti ricoverati supera il picco del mese di aprile. Ad annunciare la prosecuzione delle disposizioni entrate in vigore a fine ottobre è il premier francese, Jean Castex. “Abbiamo deciso di mantenere invariate, almeno per i prossimi 15 giorni, le regole del lockdown“. Resteranno quindi chiusi i negozi cosiddetti “non essenziali”, così come resteranno in vigore tutte le misure adottate nelle ultime settimane. Anzi, Castex ha precisato che, qualora i dati ospedalieri proseguissero su questo trend, il governo si vedrà costretto a varare ulteriori provvedimenti.

Castex: “In Francia un decesso su quattro è per Covid”

“In Francia – ha spiegato il premier – registriamo un ricovero ogni 30 secondi e un’ammissione in rianimazione ogni tre minuti”. Il 40% di tali pazienti, inoltre, avrebbe meno di 65 anni. E il quadro viene descritto in modo ancora più drammatico considerando che in Francia “un decesso su quattro è dovuto al coronavirus”. Dati che hanno fugato il dubbio dell’Eliseo sulla necessità di incrementare la durata delle misure restrittive, decise al termine del Consiglio di difesa sanitario svolto proprio nella sede presidenziale. Possibile, ma solo in caso di significativi miglioramenti nei prossimi giorni (l’1 dicembre la deadline per decidere), un alleggerimento sulle attività commerciali. Il premier ha comunque precisato che bar, ristoranti e palestre resteranno chiusi.

Incentivare gli sforzi

Il premier si mostra comunque fiducioso per il futuro del Paese: “La nostra strategia sembra produrre i primi effetti attesi“, ma “questa tendenza è recente, quindi fragile”. Per questo, precisa, “non vediamo ancora l’impatto di questo sviluppo sui ricoveri, anche se questi sono fondamentalmente i nostri obiettivi”. L’invito del primo ministro è a “non allentare i loro sforzi”, anzi, a intensificarli parallelamente al lavoro del governo per ridurre la fase critica dell’emergenza. Castex ha fatto sapere che il ministro dell’Interno rafforzerà la mobilitazione delle Forze dell’ordine, soprattutto nell’area di Parigi. A oggi, riferisce Le Figaro, sono stati effettuati 580 mila controlli.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.