Maltempo: oggi allerta gialla in sei regioni

Ancora due vittime e nel frattempo Liguria e Piemonte chiedono lo stato di calamità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:38
maltempo

Oggi allerta gialla per il maltempo in sei regioni: Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Puglia, Umbria e Veneto. Altre due vittime ieri in Liguria, che insieme al Piemonte chiede lo stato di calamità. Ad Ancona al via oggi il processo per l’alluvione di Senigallia, che vede tra gli otto imputati anche l’ex sindaco e neoconsigliere regionale Mangialardi.

L’allarme di Confagricoltura

“In piena allerta, e dunque non ancora consapevoli di cosa la stessa causerà, sono già a contare i danni spaventosi di tutto il Ponente ligure”. Interviene così il presidente ligure di Confagricoltura, Luca De Michelis in un’intervista al quotidiano “Città della Spezia”.
“Nel corso dell’intera nottata, ed in queste prime ore della mattina – sottolinea il presidente di Confagricoltura Imperia, Gian Guido Ghione – abbiamo costantemente mantenuto il contatto con le nostre imprese e con i comuni del Ponente, flagellato da un’ondata di maltempo mai vista prima”.

Il rischio idraulico per maltempo

A rischio maltempo è ancora una volta soprattutto il Nord-Italia. In particolare la Protezione civile ha diramato allerta gialla per rischio idraulico, per temporali e per rischio idrogeologico. Al Sud e su molte aree del Centro sarà una giornata prevalentemente soleggiata. Di seguito l’elenco completo e aggiornato delle regioni a rischio maltempo.

Emilia Romagna: Pianura emiliana centrale, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese;

Lombardia: Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Laghi e Prealpi Varesine, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Bassa pianura orientale;

Piemonte: Toce;

Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige.

È allerta gialla per rischio temporali al Sud, in Puglia, nelle zone del Salento, Bacini del Lato e del Lenne.

Infine viene segnalata ordinaria criticità per rischio idrogeologico in Piemonte (Toce), Puglia (Salento, Bacini del Lato e del Lenne), Umbria (Chiascio – Topino, Nera – Corno, Medio Tevere). Il bollettino di criticità nazionale/allerta è una sintesi delle valutazioni di criticità emesse dai Centri funzionali Decentrati delle Regioni e Province Autonome. La mappa del bollettino è suddivisa in zone di allerta, ovvero ambiti territoriali omogenei rispetto al tipo e all’intensità dei fenomeni che si possono verificare e dei loro effetti sul territorio.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.