Schiaffo a Macron, Goulard bocciata dal Parlamento Ue

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:57

Sylvie Goulard non siederà nella Commissione europea. E' quanto ha deciso il Parlamento europeo, fatto che ha causato non pochi mal di pancia all'Eliseo. Infatti, la Goulard, era stata designata dal presidente Emmanuel Macron a sedere nella prossima Commissione Ue, come commissaria al Mercato Interno con deleghe all'Industria della difesa e allo spazio. 

La decisione del Parlamento Ue

A respingere la candidatura della Goulard sono stati gli europarlamentari delle commissioni che l'hanno ascoltata in audizione: 82 hanno votato contro, 29 a favore e uno si è astenuto. Ma non è detta ancora l'ultima parola. Infatti, la decisione finale spetta alla presidente eletta della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. “Prendo atto della decisione del Parlamento europeo nel rispetto della democrazia. Ringrazio il presidente della Repubblica e Ursula von der Leyen per la loro fiducia e tutti i deputati che hanno votato per me”, ha detto la Goulard al termine delle votazioni. 

L'Eliseo: “Goulard vittima di un gioco politico”

Non è tardato ad arrivare un commento dall'Eliseo che ha denunciato un “gioco politico che riguarda la Commissione europea nel suo insieme”. La presidenza francese ha aggiunto che Macron “parlerà con Ursula von der Leyen per esaminare i passi successivi, nel rispetto del portafoglio attribuito alla Francia. Per il presidente del Paese d'Oltralpe, infatti, la bocciatura dell'ex ministra è frutto di “risentimento se non di bassezza” e, nel corso di una conferenza stampa a Lione, ha affermato di non capirne i motivi. “Mi sono battuto per un portafoglio, ho proposto tre nomi. Mi hanno detto 'il vostro nome è formidabile, lo prendiamo', e poi, alla fine, mi dicono 'non lo vogliamo più'. Bisogna che mi spieghino”. Secondo quanto riferito da Macron, sarebbe stata la stessa presidente della Commissione Ue, la von der Leyen, a garantirgli di aver ottenuto l'accordo dei gruppi Ppe, Pse e RenewEurope, per candidatura dell'ex ministra della Difesa. “Ho bisogno di capire – ha detto l'inquilino dell'Eliseo – Ho bisogno di capire cosa è successo”. 

Chi è Sylvie Goulard

Classe 1964, è una politica e saggista francese, eurodeputata per il Movimento Democratico dal 2009 al 2017. Dal 2016 affiliata al movimento La Republique En Marche, ha ricoperto il ruolo di ministro della Difesa dal 17 maggio 2017 al 20 giugno 2017, giorno in cui ha rassegnato le dimissioni in seguito all'inchiesta sul presunto abuso di pagamenti agli assistenti del Parlamento europeo. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.