Il disgelo non ferma le sanzioni Usa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:00

Gli Usa hanno approvato sanzioni contro una banca russa che ha aiutato la Corea del Nord ad aggirare le misure del Consiglio di sicurezza Onu, volte alla denuclearizzazione e ad arginare il programma missilistico di Pyongyang.

L'ufficio per i controllo degli asset stranieri del dipartimento del Tesoro Usa ha detto che le sanzioni colpiranno anche un individuo e due società “per aver facilitato l'attività finanziaria illecita della Corea del Nord”. 

Soggetti colpiti

Il nuovo round di sanzioni americane legate al regime nordcoreano, come ha fatto sapere in un comunicato il Tesoro Usa, colpisce: la banca commerciale russa Agrosoyuz; la Korea Ungum Corp, con base a Pyongyang, la Dandong Zhongsheng Industry & Trade Co Ltd, considerate società di facciata, entrambe legate alla nordcoreana Foreign Trade Bank (Ftb), la principale banca di cambio nordcoreana. La Agrosoyuz è colpevole di aver condotto una “significativa transazione” per Han Jang Su, che, secondo il dipartimento del Tesoro Usa, e' il capo della Ftb, a Mosca. Han è già sotto sanzioni Usa e questo nuovo round di misure punitive prende di mira il suo vice, Ri Jong Won, che vive anche lui nella capitale russa. Secondo gli Usa, entrambi i funzionari nordcoreani devono essere espulsi dalla Russia. 

L'obiettivo

Washington ha intenzione di mantenere alta la pressione sulla Corea del Nord, anche se il presidente Donald Trump ha aperto al dialogo con il leader di Pyongyang, Kim Jong-un, per andare avanti col processo di denuclearizzazione della penisola.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.