Datagate in Usa: cellulari intercettati da un programma spia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:09

Il dipartimento di Giustizia Usa ha realizzato un programma per dare la caccia ai criminali che sta intercettando i cellulari di un gran numero di cittadini. Lo rivela il Wall Street Journal. In base al programma, il ministero raccoglie dati da centinaia di telefonini attraverso finte torri di comunicazioni posizionate sugli aerei, un vero e proprio inseguimento in versione hi-tech che ha visto finire nella rete molti americani che con il crimine non hanno nulla a che fare. Il programma, operativo dal 2007, sfrutta piccoli aerei Cessna stazionati in almeno cinque aeroporti con un’autonomia di volo che permette di coprire quasi tutta la popolazione americana, secondo quanto rivelano fonti informate al Wsj. Gli aerei sono dotati di attrezzature in grado di ‘imitare’ le torri cellulari delle grandi aziende di telecomunicazioni e quindi ‘ingannano’ i telefonini registrando abusivamente una serie di informazioni.

Attraverso questa tecnologia si possono raccogliere i dati di centinai di migliaia di cellulari in un unico volo, fornendo i dati identificativi e la posizione di chi telefona. A riguardo è stato interpellato un funzionario del dipartimento di Giustizia che non ha confermato né smentito l’esistenza di questo programma, ha comunque dichiarato che le agenzie agiscono conformemente alle leggi federali.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.