Bus della Libertà: prima tappa tra le polemiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:20

Il viaggio del Bus della Libertà in giro per l'Italia inizia tra le polemiche. Quest'oggi a Reggio Calabria, prima tappa del nuovo tour che durerà fino al 27 febbraio, un nutrito gruppo di persone ha riservato “una calorosa accoglienza” all'automezzo arancione che arreca la grande scritta/appello “Non confondete l'identità sessuale dei bambini”. Non altrettanto calorosa è stata l'accoglienza della Commisione Pari Opportunità del Comune calabrese.

Quest'ultima – rilevano gli organizzatori del Bus – avrebbe diramato un comunicato in cui definisce “offensiva”, “vergognosa” e “discriminatoria” la campagna di CitizenGO e Generazione Famiglia per la libertà educativa dei genitori. I promotori dell'iniziativa hanno dato mandato ai loro legali di valutare gli estremi di una denuncia per diffamazione contro il Comune. “L’attacco del Comune di Reggio Calabria al Bus della Libertà – si legge in una nota di CitizenGo e Generazione Famiglia – è comunque la prova della fortissima influenza della Lobby LGBT ai danni di tutti i cittadini“. Nel comunicato si sottolinea che “la responsabile della Commissione Pari Opportunità che ha definito la nostra presenza oggi in città ‘offensiva’, ‘vergognosa’ e ‘discriminatoria’ solo perché difendiamo la libertà educativa dei genitori, è infatti anche una delle più attive esponenti dell’ArciGay locale“.

“Sembra paradossale – proseguono gli organizzatori – che la nostra libertà di opinione ed espressione sia attaccata proprio dalla Commissione Pari Opportunità, che dovrebbe difendere il pluralismo democratico. Ma quando comanda la Lobby LGBT – si legge ancora – domina il pensiero unico politicamente corretto, che pretende di entrare nelle scuole per educare i figli degli altri su temi intimi e delicati come la sessualità e l’affettività”.

Non è un caso che durante la sosta reggina sono stati regalati vademecum “per aiutare i genitori a tornare protagonisti dell'educazione dei loro figli anche nelle scuole”. Dopo aver sostato del tempo sul Lungomare di Reggio Calabria, il Bus è ripartito attraversando lo Stretto: domani seconda tappa a Catania.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.