Controesodo da bolino rosso e segnato dal caro-prezzi

Anche il quarto e ultimo weekend di agosto, caratterizzato dl ritorno a casa dalle vacanze, sarà da bollino rosso

traffico
Foto di Aleksandr Popov su Unsplash

Anche il quarto e ultimo weekend di agosto, caratterizzato dl ritorno a casa dalle vacanze, sarà da bollino rosso. In occasione del controesodo estivo sulla rete stradale gestita da Anas si stima un transito di circa 11 milioni di veicoli fra sabato e domenica. E il caro-prezzi incombe su voli, traghetti, treni, parcheggi e carburanti.

Controesodo salato con caro-voli, traghetti e benzina

E’ l’estate del caro-prezzi quella che sta per concludersi in questo week end per altri milioni di italiani (11 milioni in strada nel fine settimana secondo Anas) dopo il controesodo successivo al 15 agosto. Chi, ad esempio, dovesse cercare ora un volo per tornare dalla Sardegna o dalla Sicilia il 27 agosto – ha verificato Assoutenti – si troverebbe a sborsare anche oltre 300 euro (la tratta più cara rintracciata è la Cagliari-Bologna da 390 euro).

Ma anche chi rientrerà in auto avrà l’ormai scontata sorpresa di trovare in autostrada a self service la benzina ben oltre i 2 euro al litro (2,020 la rilevazione Mimit di oggi) e anche in città i prezzi medi non scherzano: il prezzo medio più alto self per la benzina tra le diverse regioni è ancora in Basilicata a 1,972 euro. E punte fino a 2,798 euro si registrano sulla A21 Torino-Piacenza per la benzina servita.

Non va meglio per chi sceglie il traghetto dalle isole: per un Palermo-Genova – spiega ad esempio Assoutenti – 2 adulti, 2 figli e auto spendono il 27 agosto 801 euro. E rincari si segnalano anche per i treni: secondo l’ultimo dato Istat di luglio l’aumento è infatti dello 0,9% mensile e del 3% annuo. Ma almeno il parcheggio? No: è aumentato del 2,1% annuo.

Fonte: Ansa