GIOVEDÌ 06 DICEMBRE 2018, 12:28, IN TERRIS


CRISI DELLO STRETTO DI KERCH

Kiev: "Serve risposta forte a Mosca"

Il ministro ucraino degli Esteri partecipa alla ministeriale Ocse. "Crimea base militare russa"

EDITH DRISCOLL
Lo Stretto di Kerch
Lo Stretto di Kerch
L

a comunità internazionale deve dare una "risposta immediata e forte all'ennesimo atto di aggressione" della Russia contro l'Ucraina. Lo ha detto il ministro ucraino degli Esteri, Pavlo Klimkin, nel corso della ministeriale dell'Ocse in corso a Milano, riferendosi alla crisi dello stretto di Kerch, iniziata lo scorso 25 novembre.


Appello

"Chiediamo fermamente alla Russia di liberare i 24 marinai prigionieri di guerra" detenuti dopo l'incidente, ha poi aggiunto Klimkin che sulla vicenda avrà un incontro sia con l'Alto rappresentante Ue per la politica estera Federica Mogherini, sia con il ministro degli Esteri tedesco, Haiko Maas. "La Russia - ha denunciato Klimkin - ha trasformato la Crimea in una base militare e questo mina la stabilità del Mar Nero e di tutta la regione del Mediterraneo".


Le richieste

Il ministro ucraino ha poi chiesto "l'appoggio" dei Paesi Osce in sede Onu per appoggiare la risoluzione presentata da Kiev sulla militarizzazione della Crimea e parte del Mar Nero e del Mare di Azov. Mosca, ha incalzato il ministro ucraino, "continua a seminare instabilità nei Paesi Osce, interferendo nelle elezioni, sostenendo movimenti di estrema destra e sinistra, generando strumenti i propaganda, violando in modo flagrante gli impegni e regole dell'Osce". "Chiediamo che si risponda a questo attacco ibrido da parte della Russia", ha concluso, invitando ad "accrescere le sanzioni contro Mosca" e a "non tornare a un business as usual", ma cercare di ristabilire un "ordine di sicurezza, basato su regole e prevenire la trasformazione di territori occupati in zone grigie per diritti umani".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Malpensa
MILANO

Scappa dall'aereo prima del rimpatrio, caos a Malpensa

Un egiziano di 30 anni ha fatto perdere le sue tracce: era arrivato in Italia senza documenti e stava per essere rispedito...
L'ambasciata Onu a Gaza
GAZA

Tre carabinieri rifugiati nel consolato Onu

I militari sono sospettati di appartenere alle forze speciali israeliane. Stallo sciolto nella notte
Bandiere brtianniche ed europee fuori dai Comuni
BREXIT

I Comuni bocciano il piano May

Accordo con l'Ue stroncato: 432 no, 202 sì. La premier resiste: "Non mi dimetto". Ma Corbyn chiede la...
Auto in fiamme nei pressi del Dusit di Nairobi
KENYA

Nairobi, ancora incerto il numero delle vittime

Si temo almeno 14 morti in un attacco al Dusit, operazioni dell'antiterrorismo ancora in corso. Al-Shabab rivendica
Aleksandar Vucic
EX JUGOSLAVIA

Dialogo col Kosovo: Vucic detta le condizioni

Il premier serbo: "Via i dazi sul nostro import". Pressing americano su Pristina
Petr Cech
PREMIER LEAGUE

Cech ai saluti, 15 anni da leggenda

Il portiere ceco annuncia il ritiro a fine stagione. Una carriera sempre al top, nonostante il gravissimo infortunio