Il videomessaggio del Papa ai giovani della GMG di Lisbona: “Non costruite muri”

Il videomessaggio del Papa ai giovani che si preparano alla Giornata mondiale della gioventù (GMG) di Lisbona 2023

“Maria si alzò e andò in fretta” (Lc 1,39): è questo il tema del Messaggio del Santo Padre ai giovani in occasione della XXXVII Giornata Mondiale della Gioventù, che sarà celebrata nelle Chiese particolari il prossimo 20 novembre 2022 e a livello internazionale a Lisbona dal 1 al 6 di agosto 2023.

Il testo, firmato da Papa Francesco il giorno della Solennità dell’Assunzione della B.V. Maria, conclude il ciclo dei tre messaggi che accompagnano i giovani nel cammino che intercorre tra la GMG di Panama 2019 e la GMG di Lisbona 2023, tutti incentrati sul verbo “alzarsi”. 

Il videomessaggio del Papa ai giovani della GMG di Lisbona

“Ci stiamo avvicinando, anche se manca ancora qualche mese, alla Giornata mondiale della gioventù, e ci sono già 400 mila giovani iscritti”. Comincia così il videomessaggio – in spagnolo – del Papa ai giovani che si preparano alla Giornata mondiale della gioventù di Lisbona 2023.

“Sono sorpreso e felice che vengano così tanti giovani, perché hanno bisogno di partecipare”, prosegue Francesco: “Qualcuno dirà ‘vado per turismo’. Ma il giovane che viene è perché, in fondo, ha sete di partecipare, di condividere, di raccontare la sua esperienza e ricevere l’esperienza dell’altro. Ha sete di orizzonti”. “Voi giovani, che vi siete già iscritti in 400 mila, avete sete di orizzonte”, le parole ai partecipanti alla Gmg: “In questo incontro, in questa Giornata, imparate a guardare sempre l’orizzonte, a guardare sempre oltre. Non costruite un muro davanti alla vostra vita. I muri ti chiudono, l’orizzonte ti fa crescere! Guardate sempre l’orizzonte, con gli occhi, ma soprattutto con il cuore! Aprite il cuore! Ad altre culture, ad altri ragazzi e ragazze che vengono anche loro a questa Giornata”.

“Preparatevi a questo: ad aprire l’orizzonte e il cuore!”, conclude il Papa: “E grazie per esservi già iscritti, con largo anticipo. Speriamo che anche altri seguano il vostro esempio! Che Dio vi benedica e la Madonna vi custodisca. Pregate per me, io prego per voi. E non dimenticate: muri no, orizzonti sì! Grazie”.

Fonte: AgenSIR