Red week: monumenti “in rosso” contro le persecuzioni religiose

Monumenti e parrocchie illuminate di rosso per la Red Week promossa dalla fondazione di diritto pontificio Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs)

Il Colosseo illuminato di rosso durante la Red Week. Foto: ACS/ACN

Mercoledì 22 novembre numerosi monumenti, in primis il Colosseo, ma anche Palazzo Madama, Palazzo Montecitorio, Palazzo Chigi, la Farnesina e diverse parrocchie in Italia, saranno illuminate di rosso per sensibilizzare la comunità internazionale sulle persecuzioni religiose, a cominciare da quella contro i cristiani. L’iniziativa promossa dalla fondazione di diritto pontificio Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs). Riportiamo l’articolo pubblicato da L’Osservatore Romano.

“Red week” di Acs: monumenti “in rosso” contro la violenza anticristiana

Il Colosseo, Palazzo Madama, Palazzo Montecitorio, Palazzo Chigi, la Farnesina e diverse parrocchie in varie zone d’Italia saranno illuminate di rosso mercoledì 22 novembre in occasione della Red Week promossa dalla fondazione di diritto pontificio Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs). L’iniziativa, che quest’anno si svolge dal 17 al 26 novembre in vari paesi del mondo, ha l’obiettivo di sensibilizzare la comunità internazionale sulle persecuzioni e sul sangue versato dai fedeli appartenenti alle diverse religioni, a cominciare da quella cristiana. In Italia verranno illuminate di rosso anche le ambasciate presso la Santa Sede di Burkina Faso, Camerun, Francia, Italia, Macedonia del Nord, Slovenia, Spagna e Ungheria.

Quasi 4,9 miliardi di persone vivono in nazioni in cui il diritto alla libertà di culto è fortemente limitato. Trecentosette milioni di cristiani si trovano in terre in cui è presente il fenomeno della persecuzione. Non è pertanto possibile sottovalutare un problema così diffuso e drammatico.

Le iniziative in Europa

Numerose le iniziative in Europa. In Austria, il Parlamento, diversi edifici pubblici e oltre 100 parrocchie hanno confermato l’adesione all’iniziativa. I momenti salienti includeranno un flash mob nella Stephansplatz di Vienna e un incontro con il presidente del Parlamento austriaco. Eventi analoghi sono previsti nella vicina Slovacchia, dove i castelli di Nitra e Bratislava, insieme ad altri importanti monumenti e chiese, come la cattedrale di Santa Elisabetta di Kosice, saranno illuminati di rosso. Circa 100 chiese, tra cui le cattedrali di Passau, Ratisbona, Friburgo, Dresda e Paderborn, si illumineranno anche in Germania.

Negli ultimi anni la Red Week è stata accolta con entusiasmo anche nei Paesi Bassi. Centocinquanta parrocchie cattoliche e protestanti, infatti, ospitano un’ampia gamma di attività e conferenze. Nel Regno Unito si darà visibilità alla difficile situazione dell’Africa, con la presentazione di un rapporto sulla libertà religiosa in quel continente. Fra le diverse iniziative, la preghiera di 100.000 decine del Rosario per l’Africa e l’iniziativa solidale “Sfida da 100.000 sterline per l’Africa”, per la raccolta di fondi destinati alle vittime della persecuzione religiosa.

In Francia le cattedrali di Chartres, Bayonne, Reims, Angers, Caen, Bourges e Versailles saranno illuminate di rosso, mentre a Parigi ci saranno momenti di preghiera e di informazione, comprese veglie nelle basiliche di Montmartre e della Santissima Trinità.

Le iniziative extra europee

In Australia, una ventina di cattedrali si illumineranno di rosso: quella di San Patrizio di Melbourne ospiterà la seconda edizione annuale della “Notte dei Testimoni”, alla presenza del patriarca di Antiochia dei Graco-Melkiti, monsignor Youssef Absi, che parlerà della situazione dei cristiani in Siria e nell’intero Medio Oriente.

Anche il Canada ospiterà eventi in diversi luoghi, tra cui l’oratorio di San Giuseppe di Montreal, il più grande santuario dedicato a questo santo nel mondo, e la cattedrale di Maria Regina del Mondo. La veglia a Toronto si svolgerà nella cattedrale di San Michele.

Infine, la Red Week si terrà anche in diversi Paesi dell’America Latina, come Messico e Colombia. In quest’ultima nazione sarà illuminato di rosso il santuario di Las Lajas. Si terranno anche diversi eventi a Cali e Bogotà.

Fonte: L’Osservatore Romano