Gran Galà dell'Unitalsi, una serata all'insegna della solidarietà

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:30

L'Unitalsi Napoli celebra  uno degli appuntamenti più importanti dell’anno, il “Gran Galà” durante il quale l'associazi­one racconterà alla società civile del capoluogo campano le sue attività a favore delle persone amma­late e disabili della città.

L’appuntamento è alle 20.30 presso Villa Doria d'Angri. L’Unitalsi Napoli, che conta oltre 5mila iscritti, organizza ogni anno diversi pellegrinaggi verso Lourdes oltre a moltissime altre iniziative di solidarietà per soste­nere e accompagnare le persone che hanno bisogno anche nella loro vita quotidian­a, aiutandole ad aff­rontare i problemi di ogni giorno, come muoversi per la città o recarsi a svolge­re una visita medica, ma anche offrendo loro occasioni di sv­ago e divertimento.

Il Gran Galà verrà condotto da Claudia Marra, inviata del progra­mma RAI “I Fatti Vos­tri”, e dall'attore Mario Porfito, vedrà la partecipa­zione di oltre 300 ospiti, tra cui il fotoreporter Antonio Gibotta, pluripremiato per il suo reportage “Il viaggio di un pelle­grino” realizzato a bordo di un treno Unitalsi, Carla Caiazzo, la giovane data al­le fiamme dal suo ex fidanzato e Arturo Puoti, il diciassettenne colpito con 15 colte­llate da 4 minorenni lo scorso dicembre, che sarà accompagna­to anche dalla mamma, la prof.ssa Maria Luisa Iavarone. Il programma della serata prevede alle 20.30 la cena-spett­acolo, poi il colleg­amento con il dott. Sandro De Fran­ciscis, presidente del Bur­eau des Constatations Médicales de Lourd­es, e a seguire il dj set con Marcantonio DJ. Tante anche le personalità che han­no contribuito alla promozione dell'even­to attraverso dei vi­deomessaggi che sono stati pubblicati su­lla pagina Facebook dell'Unitalsi Napoli: gli attori Patrizio RispoBiagio Izzo e Davide Devenuto, i cantanti Andrea Sannino e Monica Sarnelli, le inviate RAI Laura e Silvia Squiz­zato Mary Segnery, e lo sportivo Massimiliano Rosolino. A questi nomi illust­ri si aggiunge anche il sostegno dell'Ordine dei Farmacisti di Napoli, di Federfarma Napoli e dell'Associazione Notai Cattolici di Napoli.

“Questa serata – spi­ega Renato Carraturo, presidente dell'Unitalsi Napoli – nasce per far conoscere a un numero ancora mag­giore di persone le tante attività della nostra associazione e per raccogliere fondi così da permett­ere a tanti ammalati e disabili di poter vivere l'esperienza del pellegrinaggio a Lourdes. Un'esperienza che significa preghi­era, amore, condivis­ione ma anche sorris­o, divertimento e sp­ensieratezza”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.